Prima Categoria: Montatese, la storia è qui; trionfo in Coppa ed è Promozione!

0
311

Con il cuore, in rimonta, all’ultimo respiro. Come è più bello anche se maledettamente più difficile.

La Montatese centra un’impresa storica, conquista la Coppa Piemonte nella sfida tra outsider con il Valdruento e si trova proiettata in Promozione. Una vittoria centrata con il cuore, quando tutto ormai pareva compromesso e i numerosi tifosi giunti a Grugliasco al seguito della squadra si apprestavano a deporre, insieme alle bandiere gialloblu, i loro sogni di gloria. Ed invece ecco, in pieno recupero la zampata del neo entrato Grosso a riequilibrare una gara brutta, avara di emozioni e decisamente equilibrata, che la rete i Senatore aveva spezzato nella ripresa indirizzandola verso il fronte torinese. Quindi i tempi supplementari, nei quali i montatesi osano di più, sfiorano il vantaggio e alla fine lo trovano, a 5′ dal termine, dal dischetto, con l’esperto Giusti che si incarica di scagliare alle spalle di Borgogno il pallone più pesante della sua carriera.
Che non sarebbe stata una gara vibrante lo si era intuito dal peso della posta in palio, eppure la Montatese in avvio di ripresa prova a dare una scossa al match sfiorando il vantaggio dopo una manciata di minuti con Sacco che, su cross di Rosso, colpisce bene di testa con la palla che termina di un soffio a lato. La risposta dei torinesi è in un bello spunto di Nosrallah stoppato in uscita dall’attento Bledig. Al 23′ si vede ancora la Montatese in avanti con Ienco la cui conclusione viene ribattuta da un avversario diventando perà un assist involontario per Sacco, sul quale è però provvidenziale il recupero in extremis di Negretto. Le emozioni nella prima frazione di gioco finiscono qui, con i ragazzi di Battaglino che mantengono il pallino del gioco senza però riuscire a incidere, e il Valdruento che tenta di pungere in contropiede venendo però prontamente frenato dai cuneesi.

Nella ripresa sono i torinesi a osare di più e dopo una ghiotta occasione sui piedi di Nicolè, fermato in angolo da un provvidenziale Bledig, trovano il vantaggio al 26′: sugli sviluppi di un corner battuto da Sanna, Senatore si alza più in alto di tutti e di testa deposita la palla nel sacco facendo esplodere il tifo rossoblu. Con la gara finalmente sbloccata, inevitabilmente si aprono spazi in campo e a beneficiarne sono le emozioni, con la Montatese che si riversa in avanti alla ricerca del pareggio e i torinesi che, in contropiede, rischiano di fare male. Come al 32′ quando Nicolè si porta al tiro ma ancora una volta Bledig di riflesso si rifugia in angolo. La svolta del match, al 38′: Garzia pesca con il contagiri Battaglia, palla a tagliare tutta l’area di rigore montatese per l’accorrente Nicolè che a porta vuota manca la rete del KO. L’errore galvanizza la Montatese che chiude la gara in avanti e, in pieno recupero, trova il pareggio: palla in area con la forza della disperazione, mischia furibonda e sfera che arriva al neo entrato Grosso, bravo a trovare lo spiraglio giusto per scaraventare di prepotenza il pallone alle spalle di Borgogno.

 

E’ il gol che cambia l’inerzia della gara, perchè nei supplementari sull’onda dell’entusiasmo è la Montatese a fare la gara e, dopo aver corso un brivido in avvio di extra time con Tornabene che, servito da Seccia, chiama Bledig alla risposta in angolo, sfiora il vantaggio al 13′ con un tiro velenoso di Mottura che scheggia il palo perdendosi sul fondo, e a 5′ dal termine piazza il colpo del KO: Veglio viene agganciato da Senatore in area e per l’arbitro è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Giusti che di prepotenza scaraventa la sfera alle spalle di Borgogno. Gli ultimi minuti sono di passione pura, la Montatese controlla, al Valdruento il cuore non basta più, ed al triplice fischio finale sul sintetico di Grugliasco può esplodere la festa, per una Montatese che oggi scrive la pagina più bella ed esaltante della sua storia.

 

VALDRUENTO: Borgogno, Senatore, Mautone, Negretto, Tornabene, Nosrallah, Nicolè, Garzia, Sanna, Amaral, Giuliani. A disp.: De Rossi, Lonardo, D’Ortenzi, Battaglia, Bettineschi, Seccia, Torassa. All.: Balla.

MONTATESE: Bledig, Gonella, Mazzitelli, Sandri, Giusti, Chiarle, Rosso, Ienco, Sacco, Ferrero, Veglio. A disp.: Gatto, Pennasso, Mottura, Tagliaferro, De Francesco, Casetta, Grosso. All.: Battaglino.

Arbitro: Azzaro di Aosta (Martin di Asti e Vincenzetto di Casale Monferrato).
RETI: 25′ st Senatore (V), 46′ st Grosso (M), 9′ sts rig. Giusti (M)
NOTE: Spettatori 900 circa. Ammoniti Mazzitelli, Tornabene, Garzia (V), Chiarle, Gonella (M)