Giovane donna passeur arrestata dalla Polizia di Frontiera di Limone Piemonte | Tentava di trasportare 5 migranti pakistani oltre il confine di stato attraverso il Colle della Maddalena

0
501

Una giovane donna di diciotto anni è stata arrestata la notte scorsa con l’accusa di favoreggiamento all’immigrazione clandestina per aver tentato di trasportare 5 migranti pakistani oltre il confine di stato attraverso il Colle della Maddalena.

Erano circa le 22 quando gli Uomini delle Squadra di Polizia Giudiziaria del Settore della Polizia di Frontiera di Limone Piemonte e della Polaria di Levaldigi, impegnati nei consueti servizi di prevenzione e contrasto all’immigrazione clandestina, notavano il transito di un’auto sospetta .
La monovolume, che viaggiava in direzione confine di stato con andatura normale, corrispondeva per modello e per colore, ad un veicolo già sequestro in una analoga operazione che a gennaio aveva portato all’arresto di due passeur rumeni anch’essi impegnati in un trasporto di cittadini pakistani verso la Francia.
Il dispositivo attuato lungo il tratto di strada compreso tra gli abitati di Pietra Porzio e Argentera, permetteva agli Uomini della Polizia di Frontiera di intercettare in sicurezza il veicolo in località Ponte Bernardo.
Stesse modalità, stessi orari per questi trafficanti di esseri umani senza scrupolo, che dietro la spinta di guadagni facili scelgono il valico internazionale del Colle della Maddalena come una delle rotte per la tratta di disperati alla ricerca della buona sorte.
E’ superfluo sottolineare come la questione migratoria e la clandestinità siano ormai un’emergenza ovunque, non solo nei settori tradizionalmente più “caldi” ma anche in luoghi una volta considerati, a torto, periferici, e che invece richiedono ormai una uguale presenza, attenzione e controllo da parte delle Forze dell’Ordine, come ha efficacemente dimostrato la Poliziadi Frontiera di Limone Piemonte .