Novi Ligure: marocchino 18enne aggredisce i Carabinieri e tenta di accoltellarli | Arrestato e trattenuto presso la Casa Circondariale di Alessandria

0
310

Il 6 aprile 2017 i Carabinieri di Novi Ligure, hanno tratto in arresto JALAL Imad 18enne di nazionalità marocchina, pregiudicato, per resistenza a Pubblico Ufficiale.

Il ragazzo, in evidente stato di alterazione psicofisica, alla vista dei militari intervenuti in Via Pietro Isola per un dissidio all’interno di un condominio, si è scagliato con furia contro di loro, addirittura prima che scendessero dall’autovettura di servizio.

Dall’aggressione, del tutto immotivata, è scaturita una colluttazione che in breve ha assunto connotati di assoluto rischio per i militari in quanto il ragazzo, in preda ad un forte stato di agitazione psicofisica si è scagliato più volte contro di loro e ad un certo punto ha estratto dalla tasca dei pantaloni un coltello tentando ripetutamente di colpirli senza fortunatamente riuscirvi grazie alla reazione dei Carabinieri che, seppure a fatica e correndo seri rischi per la loro incolumità, sono riusciti alfine ad immobilizzarlo senza far ricorso all’uso delle armi.

In casi come questi, infatti, l’abuso di sostanze stupefacenti e alcoliche – verificati essere da accertamenti clinici di tipo cocaina e cannabinoidi – oltre a portare ad uno stato di fortissima agitazione che può sfociare in atteggiamenti violenti e molto pericolosi, rende infatti totalmente immuni al dolore fisico.
L’aggressore, come già detto in preda ad un forte stato di agitazione psicofisica, è stato quindi e successivamente, mediante l’intervento del 118, accompagnato presso il locale nosocomio per essere sottoposto a Trattamento Sanitario Obbligatorio.

Dimesso dall’ospedale, è stato infine tradotto presso la Casa Circondariale di Alessandria a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.