Presi dai carabinieri 2 pusher insospettabili a Cuneo | Un barista 25enne ed uno studente minore trovati con dosi di hashish e marijuana gia’ pronte per lo spaccio

0
304

Nei giorni scorsi i Carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Cuneo hanno denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria due ragazzi cuneesi, di cui uno minore, ritenuti responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, i militari erano impegnati in un servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto dei reati in materia di sostanze stupefacenti nelle zone più sensibili della città e, in due distinte occasioni, erano riusciti a notare movimenti di alcuni ragazzi che assumevano atteggiamenti sospetti in alcuni vie del centro cittadino.

In un caso, infatti, i militari fermavano un giovane barista di 25 anni che, a seguito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di una bustina contenente grammi 6 di marijuana.

Nel secondo caso, invece, i carabinieri rintracciavano un minorenne studente 17enne con addosso alcune dosi di hashish. In quest’ultimo caso, la perquisizione veniva estesa anche all’abitazione di residenza ove venivano rinvenuti e sequestrati ben 214 grammi della stessa sostanza suddivisa in 24 ovuli pronti allo smercio, più altri 16 bustine contenenti ulteriori 15 grammi di hashish ed un bilancino di precisione, segno evidente dell’attività di spaccio portata avanti dall’adolescente.
Le indagini dei carabinieri sul conto dei due giovani pusher cuneesi sono solo all’inizio. Bisognerà ricostruire con chiarezza infatti il mercato clandestino dello spaccio di droga da loro attuato e rivolto principalmente a loro coetanei abitanti o che comunque frequentano le scuole superiori cittadine.