Serie D: Cuneo-Casale vale ancora una volta tantissimo! DIRETTA SU IDEAWEBTV.IT | Tra dubbi di formazione e scontri diretti, l’ex Iacolino si gioca tanto

0
396

Dopo la conferma trovata in trasferta, è tempo di tornare a far gioire il proprio pubblico. Il Cuneo ospita tra le mura amiche il Casale per la venticinquesima giornata di Serie D, con l’unico obiettivo di ritrovare i tre punti al “Paschiero”.

 

L’avversario, però, non è dei più abbordabili. Il Casale dell’ex Ezio Rossi (e di Marco Garavelli, squalificato con Vanin e Mazzucco) ha tutte le intenzioni di giungere in corso Monviso per giocarsi le proprie ultime chance di agguantare la zona playoff, oggi distante sei punti, magari facendo uno sgambetto al Cuneo, in una partita da sempre sentitissima.

 

Oltre alle indubbie qualità dell’avversario, che ha in bomber Cardini il punto di riferimento offensivo e nella quinta difesa del campionato il proprio punto di forza, a preoccupare i tifosi biancorossi sono soprattutto le pesanti assenze per squalifica dei terzini Rizzo e Toscano, entrambi diffidati ed ammoniti la scorsa domenica. “Mi aspetto una partita molto difficile – commenta Iacolino – Conoscendo il loro allenatore, so che è molto bravo tatticamente e quindi sono certo che sarà dura. Finora hanno fatto un ottimo campionato, quindi verranno da noi forti delle loro certezze e proveranno a farci lo sgambetto. Io a Casale sono stato benissimo, ho vinto un campionato ed ho ricordi eccezionali con i tifosi. È stata la mia prima Serie D vinta, quindi una tappa fondamentale, raggiunta con uno splendido presidente come Coppo, che ricordo ancora oggi con piacere, e con una tifoseria con cui avevo un ottimo rapporto. In tutta onestà, la partita di domani per loro non dovrebbe avere grande significato, perché non hanno problemi di classifica. Per noi invece è una tappa fondamentale nel cammino verso la vittoria del campionato: vincere varrebbe tanto, sia perché sarebbero tre punti contro una squadra forte, sia perché domani ci saranno due scontri diretti tra le nostre avversarie dirette. Inutile negarlo: ora iniziamo anche a guardare cosa fanno gli altri. Ansia per la non-vittoria in casa? Non dobbiamo entrare in campo con lo spauracchio di non saper vincere al “Paschiero”, perché sarebbe per noi un grande problema. Dobbiamo giocare sereni e tranquilli: sono certo che domani faremo una grande partita”.

 

Dubbi di formazione come non mai per il tecnico di Agrigento, costretto a far fronte alla doppia assenza di Toscano e Rizzo e che conferma ad un giorno dal match che sta “valutando due ipotesi differenti”.

 

Una prima ipotesi, forse la più fattibile, prevede l’inserimento in difesa di Bagni, con il dirottamento a destra di Quitadamo ed il passaggio al 4-4-2, con un giovane a centrocampo. Nel caso, questo sarebbe il Cuneo: Gomis; Quitadamo, Conrotto, Bagni, Campana; Mondino, Togni, Rosso, Papa; D’Antoni, De Sena. In alternativa, dentro Giraudo come terzino destro, con il mantenimento del 4-3-1-2, che verosimilmente avrebbe questa veste: Gomis; Giraudo, Conrotto, Quitadamo, Campana; Togni, Rosso, Papa; Corsini; D’Antoni, De Sena.

 

Con in programma Gozzano-Chieri e Varese-Caronnese, vincere potrebbe portare molto più dei soliti tre punti. Da Casale a Casale, dall’esonero di Fraschetti al possibile primato in solitaria, sarà ancora una volta Ezio Rossi a decidere le sorti di Iacolino e dei suoi biancorossi, imbattuti da quattro mesi.

 

Serie D girone A – venticinquesima giornata (26/2)
Borgosesia-Pro Settimo & Eureka
Bustese-Pro Sesto
Cuneo-Casale
Folgore Caratese-Legnano
Gozzano-Chieri
Inveruno-Pinerolo
OltrepoVoghera-Bra
Varese-Caronnese
Verbania-Varesina

 

Classifica
Cuneo, Varese 47, Chieri 45, Caronnese 44, Pro Sesto 41, Inveruno 40, Borgosesia 39, Casale 35, Gozzano 34, Folgore Caratese 31, Bra 30, Varesina, Verbania 24, OltrepoVoghera 23, Pro Settimo & Eureka, Pinerolo 21, Bustese 20, Legnano 14.

 

Carlo Cerutti – Redazione Sportiva Ideawebtv.it