Fermati due giovani romeni che occultavano nell’auto capi di abbigliamento rubati ad Alessandria | Sono stati denunciati per ricettazione e tradotti presso la Casa Circondariale di Alessandria in attesa di convalida d’arresto da parte della Procura

0
251

I Carabinieri di Novi Ligure hanno fermato due giovani rumeni, rispettivamente di 27 e di 19 anni per ricettazione in concorso, in quanto trovati in possesso di 36 capi d’abbigliamento provento di furto.

Nella serata del 13 febbraio 2017 i militari dell’Aliquota Radiomobile, durante un normale posto di controllo, sulla Strada Provinciale 35 “dei Giovi”, hanno notato l’autovettura con targa tedesca provenire da Alessandria.

L’auto era intestata ad un connazionale degli occupanti e non era censita in Banca Dati.

Per tale motivo i militari hanno deciso di approfondire il controllo e hanno scoperto che i due giovani occultavano nel bagagliaio all’interno di sacchi della spazzatura di colore nero, della merce rubata (36 capi d’abbigliamento) con ancora apposta la placca antitaccheggio e con ancora l’etichetta , per un valore totale di 925 €.

Gli accertamenti svolti nell’immediatezza hanno consentito di verificare che i capi di abbigliamento erano stati asportati nella stessa mattinata del 13 febbraio in un negozio di Corso Roma in Alessandria, presumibilmente mediante l’utilizzo di una borsa schermata.

I due soggetti, non avendo fornito nessuna valida giustificazione circa il possesso della merce, sono stati denunciati per ricettazione e sottoposti a fermo, non avendo un domicilio in Italia ed essendo stati controllati a bordo di un’autovettura tedesca.

Nella nottata sono stati quindi tradotti presso la Casa Circondariale “Cantiello e Gaeta” di Alessandria a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Alessandria per la convalida.

La merce, intanto, è stata restituita al titolare del negozio.