Volley A2/F: la Lilliput dell’ex Venco passa 3-0 a Mondovì

0
201

Dopo la vincente trasferta in “casa” di coach Secchi, riparte dal Pala Manera l’avventura della LPM BAM Mondovì. Aria di derby quella che si respira tra gli spalti, vuoi la discreta presenza dei tifosi settimesi, vuoi la giusta tensione derivante dal risultato dell’anticipo di Cisterna (3-2 per il Palmi).

 

 

Chiara Borgogno ancora claudicante si accomoda in panchina, al suo posto in campo Chiara Martina. Lilliput Settimo Torinese con lo storico Coach della promozione in serie A2 delle “pumine”, Maurizio Venco.
Primo set combattuto dalla formazione di casa fino al set-point, dove sono le settimesi a passare 22-25 con la Biganzoli (56% di positività per lei in attacco). Secondo di gioco sul filo dell’equilibrio fino 18 pari, poi è la maggior convinzione della Lilliput e la solidità difensiva a premiare il team di Venco: 21-25 e 0-2. Terzo set inguardabile e che si chiude, di fatto, con i primi 4 punti realizzati dalle settimesi (0-4), poi è notte fonda per la LPM: 9-25 e 0-3.
C’è delusione tra le fila di casa, al termine della partita Coach Secchi non ha voluto rilasciare dichiarazioni e la presidente Alessandra Fissolo ha dichiarato “Avevo chiesto qualcosa di diverso dal punto di vista del gioco e della grinta, ma oggi non è stato così”.
Domenica prossima nuovo appuntamento casalingo per la LPM contro la Battistelli San Giovanni in Marignano, 24 punti in classifica e reduce dalla sconfitta odierna per 0-3 contro il Legnano. Inutile dire che sarà quasi un obbligo per il team di Secchi andare a punti. Dopo questa giornata la classifica recita: LPM 12, Caserta 12 (sconfitto 3-0 dal Brescia), Omia 10.

 

Primo set
Apre l’ace di Maria Nomikou e il successivo attacco out della Cumino portano immediatamente le “pumine” sul 2-0. Dopo l’errore al servizio della stessa Cumino, anche Adriana Vilcu spedisce la palla sulla rete (4-2). Emanuela Fiore incrocia molto bene la sua schiacciata e riporta la Lilliput sul pari (4-4). Nuovo vantaggio per le monregalesi dopo l’attacco fuori della Midriano (7-5). Bellissima schiacciata della D’Odorico dalla seconda linea (8-6), ma il team di Venco ritrova il pari con l’affondo in out della Bici (8-8). E’ il punto della Akrari a regalare il +2 alle settimesi (10-12). Invasione delle monregalesi e punto 13 per la Lilliput (11-13). Sul contrasto a muro Emanuela Fiore cade molto male ed è costretta ad abbandonare in barella il campo, tocca ad Elena Bisio prendere il posto dello sfortunato opposto. Palla accompagnata fischiata alla Stomeo e Settimo allunga sul +3 (12-15). Doppio muro punto di Maria Nomikou e le rossoblu ritrovano il pari (17-17). Nuovo sorpasso Settimo con il bel muro della Akrari sulla schiacciata della D’Odorico (18-19). Chiara Martina tiene agganciate le “pumine” con il suo muro (22-23), ma la ricezione sbagliata delle padrone di casa e la schiacciata fuori della Nomikou portano sul set-point il team di Venco: 22-24 e time-out per Secchi. E’ l’ace di Federica Biganzoli a chiudere il primo set: 22-25 e 0-1.

 

Secondo set
La Cumino serve il primo pallone, ma è la Bruno a realizzare (1-0). Pareggio immediato della Vilcu e sorpasso firmato dalla Biganzoli (1-2). Ace di Adriana Vilcu (1-3). Sofia D’Odorico affonda il punto numero 4 per Mondovì (4-5), ma la Bici spedisce fuori il successivo servizio (4-6). Chiara Martina per il momentaneo pareggio monregalese (6-6), ma le settimesi cercano il distacco con la schiacciata vincente della Biganzoli (7-10). Le rossoblu non ci stanno e si riportano sotto con l’ace della Nomikou (10-11) e trovano anche il pari con la D’Odorico (11-11). Sembra però essere un fuoco di paglia, la Vilcu batte forte e con il primo tempo vincente della Akrari la Lilliput è ancora avanti: 11-14 e Coach Secchi ferma il gioco. Non cambia però il risultato, Settimo attacca, Mondovì insegue: colpo sotto della Biganzoli, 13-17 e nuovo time-out per Secchi. Questa volta Sofia D’Odorico sembra aver recepito alla perfezioni le indicazioni del suo allenatore e con un parziale di 3-0 riporta sotto le “pumine”: 16-17 ed è Venco a dover fermare il gioco. Erblira Bici affonda la schiacciata del pari (18-18), ma la Martino serve sulla rete (18-19). Primo tempo vincente della Cumino e la Lilliput si porta nuovamente sul +3 (18-21). Il parziale non cambia e Secchi inserisce la Rolando per la Nomikou sul 20-23. Elena Bisio affonda il punto dopo un recupero magistrale della Vilcu (20-24). Sofia D’Odorico ci prova, ma è Federica Biganzoli a colpire: 20-25 e 0-2.

 

Terzo set
Apre la Nomikou al servizio, ma è la Lilliput a colpire due volte (0-2). Adriana Vilcu porta il distacco a 4 lunghezze: 0-4 e Luca Secchi ferma immediatamente il gioco. Monica Bruno realizza il suo punto, ma la Akrari tiene lontane le padrone di casa (1-5). Dentro la Carraro per la Stomeo che si accomoda in panchina a fianco di capitan Borgogno. Sassata di Elena Bisio e punto numero 9 per le settimesi (2-9). Muro perentorio di Alessia Midriano sulla schiacciata a colpo sicuro di Erblira Bici (2-11). Ancora un cambio per Secchi che inserisce Federica Cane per la stessa schiacciatrice albanese. Ace della Akrari (2-13) e dentro anche Karola Dhimitriadhi per la D’Odorico. Primo tempo vincente e successiva schiacciata a punto della Biganzoli (5-15). Ace di Alessia Midriano e Settimo ormai è irraggiungibile: 5-18 e break chiamato da Secchi. La Nomikou e la Dhimitriadhi ci riprovano per Mondovì (7-19), ma le settimesi sono ormai lontanissime. Ennesimo muro punto, questa volta sulla Dhimitriadhi, e score sul 7-22. E’ l’ace di Adriana Vilcu a chiudere i giochi per la Lilliput: 8-25 e 0-3.

 

LPM BAM MONDOVI’ – LILLIPUT SETTIMO TORINESE 0-3
(22-25 21-25 9-25)

 

LPM BAM MONDOVI’: Bici 4, Nomikou 12, D’Odorico 9, Martina 3, Bruno 3, Stomeo 1, Dhimitriadhi 2, Carraro, Rolando, Cane, Poma (L). N.e. Borgogno, Camperi.
Allenatore: Secchi

 

LILLIPUT SETTIMO TORINESE: Midriano 6, Cumino 2, Vilcu 10, Biganzoli 17, Akrari 17, Bisio 4, Fiore 4, Parlangeli (L). N.e. Joly, Malvicini, Tonello, Kone, Cortelazzo.
Allenatore: Venco

 

ARBITRI: Michele Marotta (sez. di Firenze) e Marco Laghi (sez. di Ravenna) – NOTE: durata set 27’, 25’, 20’.

 

Daniel Sebastian Ossino