GDF di Torino: convegno sul tema ”La digital forensics applicata alle indagini sulla criminalita’ organizzata, il ricicalaggio e il finanziamento al terrorismo”

0
581

Si è svolto presso la sede del Comando Regionale Piemonte della Guardia di Finanza a Torino un convegno dedicato alle nuove tecnologie applicate alle indagini più complesse, con particolare riferimento a quelle a contrasto della criminalità organizzata, del riciclaggio e del finanziamento al terrorismo, settore per i quali il Corpo riveste un ruolo di primaria importanza.

Il convegno, rivolto a tutti i militari delle fiamme gialle piemontesi impegnati nelle inchieste più complesse, ha avuto illustri relatori specializzati nelle tematiche di Digital forensics e ha visto la partecipazione – anche in qualità di conferenzieri – di diversi magistrati della Procura della Repubblica di Torino.

Obbiettivo dei lavori è stato quello di accrescere la padronanza degli investigatori con gli strumenti di analisi in grado di individuare tra migliaia di dati digitali tutti quegli elementi indiziari fondamentali per la ricostruzione e la prova di fatti illeciti in qualunque settore criminoso, con uno sguardo anche alle nuove tendenze tecnologiche e criminali.

L’iniziativa muove dal presupposto che attraverso le tecnologia sono mutati i comportamenti – leciti o illeciti – delle persone, le quali nell’agire quotidiano lasciano numerose tracce digitali. Ne deriva pertanto l’importanza per l’investigatore di saper gestire e valorizzare al meglio questo patrimonio informativo sempre più ampio.

I temi principali affrontati sono stati: “La digital forensics: l’analisi dei pc, degli smartphone e altri dispositivi digitali”, la “Social Network Analysis e OSINT nelle attività d’indagine”, “l’attività di ricerca e sviluppo nella digital forensics: nuovi strumenti applicati alle indagini”, le principali forme di frode perpetrate attraverso l’uso delle tecnologie ed i sistemi di gestione e di analisi di grandi mole di dati.

L’iniziativa rientra nel percorso di aggiornamento continuo dei militari della Guardia di Finanza, ai quali è sempre più richiesta non soltanto una conoscenza tecnicoprofessionale dei profili contabili, fiscali, finanziari e giuridici, ma anche una piena padronanza con le tecniche di polizia giudiziaria e le loro evoluzioni e la piena conoscenza delle opportunità lecite e illecite offerte dalle nuove tecnologie in continua evoluzione