Varese-Cuneo 1-2, Iacolino: “Grande prova dei ragazzi, vittoria indispensabile!” | Il tecnico torna sul tema mercato: “Vogliamo una punta, ma non è facile trovarla”

0
363

Il Cuneo vince all’ “Ossola” per 2-1, costringendo l’ex capolista Varese al terzo stop casalingo stagionale, ma soprattutto portandosi al quarto posto ed a sole cinque lunghezze dal primo.

 

Grande prestazione degli uomini di Salvatore Iacolino, osannati dal tecnico al termine del match: “Questa vittoria vale tantissimo, in particolar modo perché frutto del gioco. Abbiamo dominato per lunghi tratti la partita, ottenendo tre punti determinanti. Se avessimo guardato il possesso palla, avremmo notato come il primo tempo era di fatto tutto a nostro favore: non abbiamo finalizzato quello che abbiamo creato, ma abbiamo sempre avuto il match in pugno. Nella ripresa, quando ho visto la squadra un po’ in difficoltà, ho deciso di passare a cinque in difesa, per proteggere Gomis. Il 2-0 di Papa ci ha dato tranquillità, anche se il successivo 1-2 era evitabilissimo”.

 

Cuneo che vince anche grazie al nono rigore stagionale a favore, il sesto della gestione Iacolino in appena dieci partite: “Non ci sono meriti particolari dell’allenatore o di qualche giocatore. I rigori nascono perché conseguenza ultima del nostro gioco sempre propositivo: quello di oggi era ineccepibile, non lo si poteva non fischiare. Questa vittoria ci dà la consapevolezza di potercela giocare alla grande e con il giusto entusiasmo contro Inveruno e Caronnese, nostri due prossimi avversari. Sappiamo che andiamo ad affrontare due grandi partite, decisive per la nostra stagione, ma abbiamo anche la certezza di essere pronti ad ottenere i tre punti con tutti”.

 

Infine, il tecnico chiude parlando di mercato, da qualche settimana al centro dell’attenzione in Corso Monviso: “Ho detto che voglio un attaccante, ma con me lo vogliono anche il presidente ed il direttore sportivo. Il punto non è la volontà, ma la difficoltà nel riuscire a trovarlo: abbiamo bisogno di un profilo preciso, rappresentato da un attaccante da Lega Pro disposto a mettersi in gioco in Serie D per garantirci quel quantitativo di gol indispensabile per completare la nostra rimonta. Al momento, però, sia noi che altre società che sono alla ricerca, in primis il Varese, stiamo facendo fatica ad individuare il giocatore adatto”.

 

Carlo Cerutti