Acqui Terme e Ovada: aumentati i controlli dei carabinieri sotto le festività natalizie | Il servizio, che ha visto identificate oltre 90 persone, ha deferito in stato di libertà 20 soggetti, ritirate 4 patenti e sequestrati diversi arnesi da scasso

0
650

I militari della Compagnia di Acqui Terme, nei giorni di festività natalizie, hanno posto in essere un servizio straordinario di controllo del territorio al fine di infrenare i reati contro il patrimonio e il fenomeno della guida in stato di ebbrezza.

Le giornate di festività, infatti, sono considerate “a rischio” e pertanto è apparso opportuno anche aumentare il controllo nei principali centri cittadini.

Al servizio ha partecipato personale del Nucleo Operativo e Radiomobile e delle Stazioni dipendenti.

Complessivamente oltre 35 i militari impiegati nelle località della giurisdizione con particolare attenzione ai centri cittadini di Acqui Terme e Ovada ma anche i luoghi di aggregazione diurna e notturna.

Il servizio, che ha visto identificate oltre 90 persone ha visto complessivamente deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Alessandria venti soggetti, con quattro patenti ritirate, oltre che diversi arnesi atti allo scasso.
Nel corso del servizio, mediante l’ausilio degli etilometri in dotazione, quattro sono state le persone denunciate per guida in stato di ebbrezza: il loro tasso alcolemico era superiore ai 0,80 g/l. In un caso, il soggetto aveva addirittura un tasso alcolemico pari a 2.05 g/l, diverse volte oltre il limite. Per tutti è scattato il ritiro della patente di guida e il sequestro dell’autovettura.

Attenzione è stata posta anche ai soggetti sottoposti a misure di prevenzione.

Per una persona è scattato il deferimento in stato di libertà per violazione del divieto di ritorno.

Si è trattato di un soggetto di Romagnano Sesia controllato ad Acqui Terme nonostante un divieto di ritorno in corso.

Quattordici i soggetti stranieri deferiti per violazioni in materia di testo unico dell’immigrazione.

Si tratta di persone che sono state rinvenute irregolari sul territorio nazionale, oppure già colpite da espulsione o semplicemente prive del permesso di soggiorno che, per legge, sono obbligate a portare con sé.

Per tutti gli irregolari sono scattate le procedure di espulsione dal territorio nazionale.

Un soggetto è stato fermato privo della patente di guida perché mai conseguita.

Peraltro sullo stesso pendeva una recidiva per fatto analogo commesso nel 2012.

È stato quindi deferito per guida senza patente nonché, poiché straniero privo del permesso di soggiorno, anche per la conseguente violazione.

Infine in Ovada i carabinieri locali hanno fermato e perquisito l’autovettura un 57enne napoletano, trovandola piena di arnesi da scasso e diversi coltelli.

Il materiale è stato sequestrato e per l’uomo è scattato il deferimento per porto ingiustificato di arma bianca e possesso di arnesi atti allo scasso.
I servizi di controllo del territorio della Compagnia di Acqui Terme proseguiranno anche nelle prossime settimane a cavallo con il nuovo anno al fine di garantire una maggiore sicurezza alla cittadinanza.