Valdieri: “Nina” Ghibaudo ha spento 100 candeline

0
466

Cento candeline spente, ed ancora tanta voglia di vivere, ridere e festeggiare. Giovanna Ghibaudo, per tutti “Nina”, ha compiuto due giorni fa 100 anni.

La sua è una storia particolare, tutta da raccontare. I genitori si conobbero in Argentina, dove erano emigrati nell’800: il papà nativo di Roaschia, la mamma di Ivrea, si sposarono e misero al mondo 6 figli, tre maschi e tre femmine.

 

Tra loro Nina, nata in sud America e rientrata in Italia con la famiglia negli anni ’20. Andarono a stare a Madonna delle Grazie, alla “Mericana”, chiamata così proprio perché lì abitavano gli immigrati dall’Argentina. A Cuneo nacquero ancora due sorelle, che portarono a 8 il numero totale della famiglia. Nina si sposò, ma purtroppo rimase vedova presto, perché il marito Gioacchino Blengino, dipendente della Provincia, morì in seguito ad un incidente stradale sul lavoro.

 

Trasferitasi nel centro storico e poi nella parte sud di Cuneo, ora Nina vive nella residenza per Anziani Imberti Grandis di Valdieri. Proprio dove sono andati a festeggiarla numerosi parenti ed amici, tra cui il nipote Silvano Enrici, consigliere comunale di Cuneo, il sindaco del capoluogo Federico Borgna e quello di Valdieri Gian Luigi Gaiotti.

 

Gabriele Destefanis