Grande successo a Dronero per la prima “Monte San Bernardo Climb”

0
486

Sabato 12 a Dronero si sono riuniti 105 ciclisti tra mountain bike, e-bike, un tandem e una hand-bike per la prima edizione della pedalata non competitiva denominata “Monte San Bernardo Climb”, la scalata da Dronero, appunto, al colle di Valmala.

 

Una splendida giornata di sole ha accompagnato i partecipanti durante l’impegnativa salita disegnata dal’ organizzazione che offriva un panorama spettacolare sulla bassa valle maira prima, e sulla valle variata una volta arrivati al colle, lasciandosi ai piedi il celebre santuario.

 

Partiti puntuali alle 13:15, come da programma, i colpi di pedali si sono susseguiti rapidamente per portare le biciclette dal km 0 (strada jessica e sabrina rinaudo ) a villar San Costanzo, tramite il suggestivo passaggio sul ponte del diavolo, simbolo di Dronero, dove il gruppo si è allungato; arrivati sullo sterrato, infatti, chi voleva continuare con un’andatura sostenuta poteva aumentare il ritmo, il percorso era tutto segnalato tramite frecce e nessuno ha potuto perdersi.

 

I primi a transitare sotto l’arco gonfiabile posto al colle sono stati Emanuele Blesio, Paolo Vigliani e Ghibaudo Manuele, mentre tra le donne Viale Monica, Donatella Prette e Alice Barberis che hanno ricevuto un premio per l’impegno messoci, in oltre alla maglietta ricordo che hanno ricevuto tutti gli 83 arrivati in cima, dove un ricco buffet e del the caldo aspettava gli audaci che non si sono spaventati della temperatura non troppo calda. Gli altri hanno preso una tra le tre deviazioni possibili, per arrivare al sito di ritrovo senza faticare troppo.

 

Dopo un rientro anch’ esso segnalato ci si è ritrovati tutti nel piazzale di Acchiardo autoriparazioni a Dronero, che ha offerto un the verde super tonificante insieme a panettoni e pizzette.  Una piccola premiazione ha preceduto i saluti.

 

Soddisfatto l’organizzatore Erik Marino che non si aspettava una così cospicua partecipazione, ma che, aiutato da generosi amici, è riuscito nell’intento di creare una piccola festa della bicicletta.

 

Si ringrazia bike3000 di Caraglio, Acchiardo autoriparazioni di Dronero, birrificio Kaus di Piasco, hotel draconerium di Dronero, Reale mutua assicurazioni di Dronero, panetteria Marengo di Busca e Giorgio Bici Cucchietti.  Già si vocifera per una seconda edizione, magari anticipando la data di qualche settimana per continuare a sperare nel sole.

 

c.s.