Alba, Cavallermaggiore e Savigliano fra i “Comuni Fioriti 2016” | Sono stati diversi i Comuni cuneesi premiati all’Eima di Bologna nel fine settimana

0
60

Fine settimana col botto all’Eima di Bologna, fiera mondiale della meccanizzazione agricola dove si è svolta la premiazione nazionale del concorso Comuni Fioriti. 

Programma intenso quello che ha interessato la due giorni firmata Asproflor, l’Associazione dei Produttori florovivaisti. La manifestazione, partita sabato 12 con la tavola rotonda dal titolo “TANTI ATTORI PER UN UNICO SPETTACOLO: IL VERDE” moderata dalla blogger di FIORI&FOGLIE TgCom24 Daniela Di Matteo, è proseguita con la tradizionale elezione di ‘Miss Comuni Fioriti’, quest’anno vinta da Maria Trofimciuc di Terruggia (AL).

 

Domenica 13, hanno raggiunto il prestigioso auditorium Europa del Centro Congressi della Fiera circa 135 delegazioni di città e paesi da tutta Italia, che hanno acceduto al concorso; tre ore intense di protagonismo per piccoli e grandi comuni che hanno aderito alla rete, strumento importante per rendere migliori i centri cittadini, puntando sulla bellezza dei luoghi, sull’armonia, sull’accoglienza, sul miglioramento della qualità della vita e del benessere delle persone e dei turisti. “I fiori, con l’impegno delle Amministrazioni comunali e della comunità, sono fondamentali”, hanno commentato Renzo Marconi e Sergio Ferraro, Presidente e Vice di Asproflor. Massimo riconoscimento consegnato alla città di di Pré Saint Didier, che ha vinto i “Quattro fiori Oro”; dopo aver partecipato e vinto il bronzo nel concorso mondiale Communities in Bloom (con le città fiorite di tutto il mondo), Pré Saint Didier raccoglie il massimo premio assegnato a Bologna e gli applausi di tanti altri Comuni che guardano alla città valdostana come un modello.

 

Nella categoria dei Comuni Turistici il primo posto è andato ad Arco (TN), secondo a Gressoney St. Jean (AO); per i Comuni fino a 1.000 abitanti, primo premio a Antey St. Andre’ (AO) e secondo a Ingria (TO); per i Comuni da 1.000 a 5.000, primo premio a Pomaretto (TO), secondo a Sinagra (ME); per i Comuni con più di 5.000 abitanti, primo posto a Grado (GO) e secondo a Merano (BZ). Sarà Grado a rappresentare l’Italia al I 4 FIORI sono andati ai Comuni di Alba, Antey Saint André, Arco, Avigliana, Bergolo, Brusson, Cella Monte, Cervia, Cesana Torinese, Claviere, Crissolo, Faedo, Grado in Friuli, Gressoney St. Jean, Ingria, La Magdeleine, La Thuile, Merano, Molveno, Neviglie, Ossana, Pomaretto, Pré Saint Didier, Savigliano, Sestriere, Sinagra, Sordevolo, Spello, Stresa, Terme Vigliatore, Triei, Usseaux, Varallo, Villar Pellice.

 

3 FIORI per i Comuni di Agropoli, Alto, Andorno Micca, Anzola d’Ossola, Bene Vagienna, Bussolengo, Cabella Ligure, Carcoforo, Cavallermaggiore, Cavour, Chamois, Chiusa di San Michele, Coniolo, Cossato, Forza d’Agrò, Gangi, Gattinara, Graglia, Ischia di Castro, Lavis, Lillianes, Lozzo di Cadore, Minori, Montalbano Elicona, Montecarlo di Lucca, Omegna, Peveragno, Piobesi Torinese, Pinasca, Pombia, Ronco Biellese, Santa Marina di Salina, Sorradile, Tavagnasco, Usseglio, Venetico, Vigliano Biellese, Villar San Costanzo, Vistrorio.

 

2 FIORI a Aglié, Belgirate, Borgo Val di Taro, Camagna Monferrato, Campertogno, Campodenno, Carpignano Sesia, Casorate Sempione, Castellina in Chianti, Condove, Cossignano, Davagna, Dronero, Etroubles, Fivizzano, Fubine, Gallodoro, Garbagna, Gifflenga, Gissi, Gravellona Toce, Grazzano Badoglio, Lauriano, Massiola, Miglierina, Montaldo Roero, Oleggio Castello, Perarolo di Cadore, Piana Crixia, Pianello Val Tidone, Pianezza, Robassomero, Roccabruna, Roccafiorita, Rosignano Monferrato, Rueglio, Sangano, Soverzene, Stenico, Strambino, Tusa, Valtournenche, Vicoforte.

 

1 FIORE ai comuni di Antignano, Casanova Elvo, Celle di San Vito, Conzano, Dego, Frassinello Monferrato, Isola d’Asti, La Morra, Macra, Marchirolo, Meina, Montagnareale, Nasino, Ottiglio, Romallo, Sambuca di Sicilia, Sillavengo, Tavigliano, Terruggia. 

 

Tante le targhe assegnate a Comuni e privati cittadini. Al Comune di Cabella Ligure (AL) la targa per il riciclo creativo di materiale; al comune di Alba (CN), la targa per la migliore documentazione presentata per il concorso 2016; al comune di Roccabruna (CN), la targa per le borgate fiorite; a Savigliano (CN), va invece la targa per il roseto dedicato ai Saviglianesi illustri; al comune di Cella Monte (AL), la targa per il progetto “Fioriscono gli Infernot” e a Cervia (RA), la targa per l’impegno di spesa per le opere di recupero e conservazione del gelso monumentale della città. A Soverzene (BL), va la targa ai volontari per il loro impegno nel far fiorire il loro comune; a Dego (SV), va invece la targa per essersi aggiudicato il titolo di Comune Riciclone d’Italia; a Terme Vigliatore (ME) va la targa FEDERUNACOMA, a Bergolo (CN), la targa UNPLI, e alla Città Metropolitana di Torino la targa per avere il numero più alto di Comuni iscritti. In ultimo Gangi (PA), ottiene la targa per la partecipazione alla premiazione.

 

Numerosi anche i premi consegnati; alla Provincia di Aosta va il premio per avere avuto la percentuale più alta di comuni iscritti; a Cesana Torinese (TO) è stato invece assegnato il premio UNCEM Piemonte; l’Istituto Comprensivo Quartiere Mussotto e Sx Tanaro di Alba (CN) si aggiudica il premio Bayer; il premio municipio fiorito è stato vinto da Varallo (VC), mentre il premio per l’edificio storico fiorito va a Sangano (TO); l’Albergo Villa Aminta di Stresa (VB) si aggiudica il premio albergo fiorito, mentre Cabella Ligure (AL) ottiene quello per la partecipazione dei cittadini. Usseglio (TO) vince il premio per l’orto fiorito; la Scuola dell’infanzia comunale paritaria “Caduti di Guerra” di Gissi (CH) vince il premio Scuola fiorita. Il premio Pollice Verde è stato assegnato a Vanda Pession, di Valtournenche (AO); Rina Depetris di Crissolo (CN) e Annamaria Castrale di Usseglio (TO) vincono a pari merito il premio per Case e Balconi fioriti al terzo postio; al secondo posto Maria Cristina Racca di Pinasca (TO) e al primo Sisto e Baniamino Girodo di Tavagnasco (TO).

 

“Una premiazione importante, che ci proietta, con il 2017, nell’undicesimo anno del nostro concorso nazionale, nella dodicesima presenza alla selezione europea di Entente Florale” e alla terza nel concorso mondiale “Communities in bloom”, afferma Renzo Marconi, presidente di Asproflor-Comuni Fioriti. “In questi anni di contatto e confronto con le amministrazioni comunali – prosegue Marconi – crediamo di aver dato un contributo significativo allo sviluppo della cultura del ‘fiore a filiera corta’, scelto dai Comuni partecipanti al circuito direttamente dai florovivaisti che operano sul territorio. Insomma, si è cercato di aiutare il settore allargando gli orizzonti e creando, con Comuni Fioriti, uno strumento di ‘marketing territoriale’. Ciò si traduce, ogni anno, nella realizzazione di una Guida che, diffusa in 100 mila copie, racconta gli itinerari dell’Italia del verde e dei fiori, costituendo un valido supporto per chi vuol fare ‘turismo floreale-green’”. Appuntamento a Spello (PG) nel cuore dell’Umbria, l’11 e 12 novembre 2017, per una nuova premiazione targata “COMUNI FIORITI”.