Ovada: deferito in stato di libertà un 19enne romeno senza fissa dimora | Accusato di ricettazione, detenzione di documenti falsi e false attestazioni

0
436

Nella giornata di martedì 25 ottobre, i militari della Stazione di Ovada hanno deferito in stato di libertà un 19enne romeno, senza fissa dimora, con l’accusa di ricettazione, detenzione di documenti falsi e false attestazioni alla polizia giudiziaria.

L’attività ha avuto origine da una chiamata al 112 da parte di personale delle ferrovie che aveva trovato il ragazzo, a bordo del treno Acqui–Ovada, senza titolo di viaggio.

I carabinieri, intervenuti non appena il convoglio ha fatto sosta in stazione, dopo aver fatto scendere il 19enne dal treno, lo hanno identificato, riscontrando che il documento di identità in suo possesso era palesemente falso.

Pertanto, hanno proceduto al sequestro del documento e al deferimento del giovane.