Volley B/M: lo Zephir Trading la spunta al tie break. Per il Savigliano un punto in trasferta a La Spezia

0
305

Il Savigliano torna da Val di Magra La Spezia, una delle trasferte più lunghe della stagione, con una onorevolissima sconfitta per 3 a 2 che soltanto il prosieguo della stagione ci dirà però se si tratti di un punto guadagnato o due persi.

 

I padroni di casa sono reduci dalla sconfitta nella prima giornata sul difficile campo di Chieri, e pertanto affamatissimi di una vittoria che gli dia i primi punti della stagione; il GERBAUDO invece arriva alla partita dopo aver strapazzato l’Asti sette giorni prima tra le mura amiche, consapevole però che gli avversari del secondo turno saranno di ben altra caratura, e con la voglia e la curiosità di scoprire finalmente questo campionato di serie B unica contro un avversario da molti indicato come la mina vagante del girone alle spalle delle due tre favorite per i play off di A2.

 

Il GERBAUDO inizia con Dho e Ghibaudo diagonale palleggio e opposto, Bossolasco e Salomone schiacciatori, Rinaudo e Ghio centrali e Rabbia libero. I Saviglianesi giocano per un’ora e mezza una pallavolo di ottima qualità. Ricezione praticamente perfetta, con il giovane Rabbia in evidenza, e con Dho che tiene in palla tutti i suoi attaccanti. Il Primo set è condotto in vantaggio dall’inizio alla fine, con i padroni di casa forse anche un po’ sorpresi dalla matricola Saviglianese. Il secondo è quello più equilibrato della serata. I padroni di casa crescono in ricezione e a muro e così le due compagini arrivano alle fasi finali del set appaiate e sono purtroppo un paio di errori evitabili in attacco che fanno la differenza e consegnano ai vantaggi il set del pareggio ai padroni di casa.

 

Il terzo set riprende con lo stesso equilibrio di quello precedente. Nessuna delle due squadre sembra riuscire a prendere il sopravvento, al primo tempo tecnico il Gerbaudo conduce 8 a 7, al secondo ancora 16 a 15. Poi uno scatto deciso segnato da un buon turno al servizio di Salomone porta al 21 a 17. I biancoblu reggono bene il cambio palla fino alla fine e si aggiudicano il parziale per 25 a 20.

 

Nel quarto si parte subito in salita. Un Gerbaudo meno preciso in ricezione e che commette qualche errore di troppo in attacco concede da subito un vantaggio troppo ampio ai padroni di casa. Prima 8 a 2, poi 16 a 9 e nonostante Bonifetto sostituisca praticamente tutto il sestetto, non si riesce ad invertire la tendenza negativa e il set si conclude 25 a 16 per gli Spezzini. Nel tie-break Bossolasco e compagni partono subito molto forte, 3 a 0 con un turno di servizio di Rinaudo, al quale però purtroppo segue un netto calo di rendimento. Il centrale avversario Diouf va al servizio sul 3 a 1 e tra ricezioni imprecise ed errori in attacco ci rimane fino al 3 a 7. Il set è gravemente compromesso; un errore al servizio ed un successivo muro subito siglano il 4 a 9. Savigliano però si desta e ricomincia a giocare. Capitan Gallo entra per Salomone a dare solidità alla seconda linea Pattarino rileva Ghio e mette in difficoltà la ricezione avversaria, Bosio prende il posto di un Ghibaudo stranamente falloso e cosi Savigliano riesce ad accorciare fino al 12 a 14, ma nulla può sull’ultimo primo tempo del bravissimo Diouf che chiude l’incontro.

 

Un turno che avrebbe potuto portare più punti alla classifica del GERBAUDO se solo ci avesse messo un pizzico di esperienza e cattiveria in più, ma che deve comunque dare una grande iniezione di fiducia e di consapevolezza a tutto l’ambiente perché si è visto un Savigliano per lunghi tratti davvero molto competitivo. Ancora sicuramente da oliare l’intesa tra nuovi arrivati e vecchia guardia, con pertanto grandi margini di miglioramento, mentre fanno ben sperare gli ottimi segnali da parte di giovani come Rabbia e Ghio che affrontano per la prima volta avversari di questa caratura.

 

Sabato 29 al PalaMarenco di Via Giolitti si gioca il più classico dei derby per il volley Saviglianese. Arriva la corazzata Fossano prima in classifica senza avere ancora perso un set. Imbottita di atleti con esperienze in serie A come Dematteis, Mattera, Longo e Sorrenti. Si preannuncia una serata di grande pallavolo e un’occasione per il Savigliano di ribadire e fortificare quanto di buono si è già intravisto in queste prime due giornate contro un avversaria che aspira alla lotta per la promozione in A2.

 

ZEPHIR TRADING La Spezia 3
GERBAUDO V. SAVIGLIANO 2
(19/25, 25/23, 20/25, 25/16, 15/12)

GERBAUDO SAVIGLIANO: Dho M. (3), Bertino P., Ghibaudo G.(15), Bosio E.(4), Gallo D., Bossolasco F. (13), Giraudo L.(2), Salomone A.(11), Pattarino M., Rinaudo M.(10), Ghio G.(14), Manca I., Rabbia P.(L), Merlone A. (L)
1° Allenatore Bonifetto R.
2° Allenatore Armando D.
Dirigente Bossolasco S.

 

c.s.