Furto di energia elettrica: tre persone denunciate ad Entracque | A Borgo San Dalmazzo fermati due extracomunitari senza permesso di soggiorno

0
490

I Carabinieri delle Stazioni dislocate nel territorio della Compagnia di Borgo San Dalmazzo negli ultimi giorni hanno notevolmente intensificato i controlli con l’impiego di un maggior numero di pattuglie, procedendo costantemente a controllare ed identificare tutti i soggetti d’interesse operativo.

L’esito dei controlli ha permesso di raggiungere significativi risultati operativi, in termini di prevenzione e repressione, di alcune tipologie di reati. Nel complesso i risultati conseguiti sono stati i seguenti:

 

I militari della Stazione CC di Entracque negli scorsi giorni hanno denunciato in stato di libertà un cittadino italiano residente nella Valle Gesso ritenuto responsabile del reato di furto aggravato di energia elettrica. L’approfondita conoscenza del territorio ed il patrimonio informativo che da sempre contraddistingue l’operato della Benemerita ha permesso di arrivare all’identificazione del soggetto che, da dal mese di luglio, aveva creato un allaccio abusivo collegandosi al contatore di altri. Il danno non è stato ancora quantificato, ma l’intervento dei carabinieri ha consentito di interrompere l’azione criminosa e di denunciare sempre per furto aggravato di energia elettrica altri due soggetti, entrambi italiani, i quali, per portare a termine alcuni lavori in un condominio, si erano allacciati abusivamente al contatore di un abitazione, causando un danno patrimoniale all’ignaro proprietario.

 

I militari della Stazione CC di Borgo San Dalmazzo hanno denunciato in stato di libertà due soggetti di origine albanese poiché irregolari sul territorio nazionale. Gli stessi venivano notati durante la notte per le vie del centro cittadino, immediati i controlli sul posto e successivamente in caserma al fine di identificare i due e verificare eventuali precedenti penali. Si è così appurato che entrambi permanevano, ormai da oltre tre mesi, in Italia senza aver mai richiesto il permesso di soggiorno. Nei loro confronti è stata attivata la procedura per l’espulsione tramite l’ufficio immigrazione.

 

“Siamo impegnati quotidianamente con numerosi servizi di perlustrazione, sia impiegando le macchine con i colori d’istituto che personale in borghese, con lo scopo di contrastare con più efficacia la commissione dei reati contro il patrimonio che si possano verificare sul territorio”. Continua il Cap. Alberto CALABRIA Comandante della Compagnia CC di Borgo San Dalmazzo: “La raccomandazione che vogliamo dare ai cittadini è quella di segnalare, in qualsiasi ora del giorno e della notte, ogni notizia di interesse, come la presenza di macchine o persone sospette, chiamando immediatamente il numero di emergenza 112”.

 

c.s.