Eccellenza: La dura legge dell’ex, una doppietta di Melle affonda la Cheraschese | Atomei la riapre ma Celeste calcia alto il rigore del 2-2

0
404

La prima della classe contro la seconda, il migliore attacco contro la seconda difesa, un bomber, Fabio Melle, contro il suo recente passato.

Gli spunti per inquadrare il big match tra Cheraschese e Corneliano Roero, giocato per l’occasione sul campo del “Ciravegna” di Roreto di Cherasco per indisponibilità del “Roella” sono molteplici, e le due squadre non tradiscono le aspettative, dando vita ad una gara incredibile, decisa manco a dirlo da Fabio Melle con due reti in 120 secondi, proprio nel momento in cui la rete cheraschese pareva nell’aria, riaperta da Atomei complice un regalo della retroguardia roerina, e gettata alle ortiche, anzi, alle stelle, da Celeste, che calcia sopra la traversa il rigore del possibile 2-2.

Partono senza troppi timori reverenziali i cheraschesi, già eccellenti in questa stagione con squadre del calibro di Valenzana, Rivoli e Pro Dronero, e al 7′ il gol pare cosa fatta quando Pubillo su calcio d’angolo pesca Prizio in area, la cui girata centrale costringe Maja alla parata in due tempi. E’una Cheraschese pimpante quella di avvio di gara, e al 17′ su azione di rimessa Pupillo viene a trovarsi a tu per tu con l’estremo difensore ospite ma Anderson in ripiegamento difensivo è maiuscolo e sventa in scivolata un gol ormai fatto. Il CornelianoRoero, sornione, si vede giusto per un colpo di testa fuori misura di Melle e per una conclusione da posizione defilata del grande ex, deviata in corner sul primo palo da Tarantini. Sogno segnali che non devono essere trascurati, ed infatti al 27′ inizia l’incredibile: Capuano, dalla destra, pennella un perfetto cross a centro area, la difesa cheraschese è immobile e per Melle è un gioco da ragazzi piazzare di testa la palla alle spalle di Tarantini. Ma non è finita qui: palla al centro, i cheraschesi perdono subito palla, percisa imbucata di Erbini per lo scatenato Melle che con freddezza supera per la seconda volta Tarantini. Ed esulta, questa volta, liberando tutta la sua gioia. La Cheraschese, ferita, non vuole però arrendersi e dopo aver rischiato di capitolare ancora per mano di Melle, la cui conclusione dalla lunga distanza termina di poco alta sopra la traversa, riapre al 39′ l’incontro: dormita difensiva dei roerini, la palla danza a centro area, sino a trovare la girata fulminante di Atomei che con rabbia scaraventa la sfera alle spalle di Maja. 2-1, gara riaperta e carte in regola per assistere ad una ripresa emozionante.

Ed infatti il secondo tempo si apre con la reazione rabbiosa della Cheraschese ceh dopo 9 minuti potrebbe passare con Atomei che, imbeccato da Cornero, da buona posizione calcia a botta sicura ma Pia si immola e salva il risultato. L’occasione più clamorosa, però, due minuti dopo: Cornero si incunea in area ma Pia questa volta non è perfetto e lo affossa prendendosi il giallo ma, soprattutto, condannando i suoi al calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Celeste ma la sua conclusione è da dimenticare e la palla si perde alta sopra la traversa. Il penaltly fallito fa più male dei due gol subiti alla Cheraschese, che da l’impressione di spegnersi con il passare dei minuti perdendo quella verve che l’aveva caratterizzata nel primo tempo e lasciando al CornelianoRoero il compito agevole di controllare e di cercare di pungere in contropiede, senza peraltro riuscirci. Nell’ultima mezz’ora si segnala quindi Fontana che cerca fortuna con una conclusione ben contenuta dalla difesa ospite, la risposta di Melle in acrobazia con la palla che termina a lato, quindi nel finale ancora un’iniziativa di Cornero il cui tiro viene respinto da un attento Maja. Ma sono azioni velleitarie che non cambiano le sorti di una partita vinta con caparbietà dal CornelianoRoero che si conferma in vetta alla classifica, senza però cancellare quanto sin qui fatto vedere dai “lupi” bianconeri.

 

CHERASCHESE: Tarantini, Vittone (1’st Capocchiano), Sinato, Nastasi, Prizio, Pirrotta, Cornero, Pupillo (23’st Gallesio), Atomei, Celeste, Fontana (24’st Costamagna). A disp. Giustiniani, Mazzucco, Esposito, Oddenino. All. Brovia

 

CORNELIANOROERO: Maja, Pia, Costa (39’st Delpiano), Anderson, Chiatellino, Toscano, Erbini (42’st Erbini), Busato (20’st Errera), Melle, Garrone, Capuano. A disp. Viotto, Colaianni, Gili, Lanfranco. All. Dessena

 

RETI: 27′, 28′ Melle (CR), 39′ Atomei (CH)

NOTE: Ammoniti Fontana, Pupillo, Pirrotta, Costamagna (CH), Toscano, Pia, Costa, Maja (CR). All’11’ della ripresa la Cheraschese fallisce un calcio di rigore con Celeste.

 

Fabio Magliano

 

Nella foto la rete dell’1-0 di Melle