Multa e sospensione dell’attività per un ristorante di Cuneo | Scoperti due lavoratori in nero fra cui un extracomunitario senza permesso di soggiorno

0
416

Prosegue l’azione di contrasto al lavoro nero e ad ogni forma di sfruttamento dei lavoratori da parte dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Cuneo, diretti dal Maresciallo Dario Scarcia.

I carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro hanno rilevato che a Cuneo, all’interno di un ristorante del centro, su tre dipendenti presenti due erano in nero in quanto assunti illecitamente e senza alcuna forma contrattuale.

In particolare dei due lavoratori in nero uno era extracomunitario senza permesso di soggiorno.

Il titolare del locale, un 40enne cuneese, è stato segnalato per assunzione irregolare di manodopera straniera, gli è stata contestata una multa da 8.600,00 euro ed i militari hanno adottato il provvedimento di immediata sospensione dell’attività.

Il ristorante potrà riaprire solo quando avrà dimostrato di avere regolarizzato tutti i propri dipendenti ed avere pagato la multa.