Eccellenza: gli allenatori cuneesi hanno pronosticato! Sarà duello Fc Savigliano-Rivoli | Ideawebtv.it ha contattato i nove tecnici della Granda per conoscere le favorite nel 2016/17: sarà lotta a due?

0
126

Sarà uno scontro a distanza tra la Granda ed il torinese nel prossimo campionato di Eccellenza girone B. Questo, almeno, è il verdetto emanato dalla sommatoria dei pronostici degli allenatori cuneesi che Ideawebtv.it ha contattato per individuare un’ipotetica favorita.

 

Nove votanti e, di fatto, un pareggio in definitiva, ma due squadre che sembrano primeggiare, almeno stando al calcio (ed al calciomercato) d’agosto su tutte le altre: Fc Savigliano e Rivoli. Due certezze, insomma, accomunate da un tratto in comune inequivocabile: la strabiliante campagna acquisti messa in atto.

 

QUI FC SAVIGLIANO
Impossibile non partire dai cuneesi. Il lavoro svolto dal ds Bergesio e dall’intero staff dirigenziale saviglianese è stato di altissimo livello, con tanti innesti di alto profilo. A farla da padrone, una scelta intrapresa già lo scorso anno: integrare ad una rosa particolarmente solida molti giocatori provenienti dalla vicina Bra, con cui è ormai iniziato un rapporto diretto. Dopo l’ingaggio dello scorso anno di Varvelli, Osella e, a campionato in corso, Pirrotta (poi passato alla Cheraschese), sono infatti arrivati in questo mercato De Peralta, De Stefano e, in ultimo, anche Mazzafera. Un giocatore per reparto come esubero dal mondo giallorosso, a cui va poi aggiunto l’importantissimo inserimento in rosa di Brancato, che, come testimoniato dalle prime uscite stagionali saviglianesi, avrà un ruolo cruciale nel centrocampo a cinque di Milani. Il punto di forza è ovviamente il reparto offensivo: la stazza del ventiquattrenne “Giancarlone” Varvelli è stata infatti amalgamata alla voglia di riscatto di De Peralta, reduce da tre stagioni con più di trenta reti complessive in Serie D. Una coppia da doppia doppia cifra, senza dimenticare la corsa di Osella. Con una difesa di ferro (De Stefano e Serino, telecomandati dall’infinita esperienza di Arden Tulino, sono già di per sé una grande garanzia) e con un centrocampo di infinita sostanza (il trio Barbaro-Mazzafera-Brancato e la corsa di Passerò), sognare è lecito. Un possibile punto debole? I giovani, forse ancora un po’ acerbi.

 

L’uomo in più: De Peralta. La voglia di riscatto dopo un anno con poche esultanze ed i tre anni di esperienza in Serie D potrebbero aver restituito all’Eccellenza un attaccante ancora più completo.
Allenatore: Milani.
Formazione tipo (3-5-2): Tulino; Serino, De Stefano, Bossolasco; Passerò, Brancato, Barbaro, Mazzafera, Rosso; De Peralta, Varvelli.

 

QUI RIVOLI
Il lavoro fatto a Rivoli è qualcosa di maestosamente spaventoso. Di fatto, un mercato da potenziale Serie D, a testimonianza delle grandi ambizioni di questa nuova realtà che pare pronta a mettere subito in riga tutti in Eccellenza. Volante tra i pali, Grancitelli in difesa, Grauso a comandare la mediana e Piroli ad insaccare. Basterebbero questi quattro nomi, giunti o confermati alla corte di mister Andreotti, per far rabbrividire la concorrenza, ma non bastano. Il mercato ha regalato al tecnico torinese anche Gallace, esterno reduce dalla vittoria in D con il Bellinzago (in D!), Sardo, attaccante ex Pinerolo, Drago, classe 1994 vecchia conoscenza del nostro calcio (nell’ultimo anno ha vestito le maglie di Saluzzo e Virtus Mondovì), e Ghiglione, portiere ventunenne con un solido passato in Eccellenza (anche a Saluzzo). Una rosa lunghissima e di assoluto livello, se si contano anche capitan Carrassi (ancora infortunato), il centrale di difesa Pavan e Cravetto, che, con Piroli e Sardo, dovrebbe comporre il trio d’attacco in un granitico 4-3-3. Anche il capitolo giovani pare essere ottimamente sviluppato: i terzini Montanino e Gandiglio e l’ultimo innesto, ex Pinerolo, Saadi (1997) sembrano dare le giuste garanzie.
L’uomo in più: Grauso. 23 presenze in Serie A, più di 200 in B, tantissime in Lega Pro. Il curriculum del mediano ex Giana Erminio parla da sé. Solo l’anagrafe (è nato nel 1979) potrebbe tradirlo.
Allenatore: Andreotti.
Formazione tipo (4-3-3): Volante; Gandiglio, Pavan, Grancitelli, Montanino; Saadi, Grauso, De Rosa; Cravetto, Piroli, Sardo.

 

5 voti all’Fc Savigliano, 3 al Rivoli con il dubbio Dessena, che di fatto aveva dato la doppia preferenza. 1 al Castellazzo Bormida. Chi ci avrà visto più lungo?

 

Come hanno votato
Rignanese (Saluzzo): Castellazzo Bormida
Viassi (Fossano): Rivoli
Caridi (Pro Dronero): Fc Savigliano
Milani (Fc Savigliano): Rivoli
Calandra (Olmo): Fc Savigliano
Rosso (Albese): Fc Savigliano
Brovia (Cheraschese): Rivoli
Dessena (Corneliano Roero): Fc Savigliano
Dogliani (Bene Narzole): Fc Savigliano
Voti: Fc Savigliano 5, Rivoli 3, Castellazzo Bormida.

 

Carlo Cerutti