A Coumboscuro il 6 agosto i Milladoiro per i 40 anni del Festenal

0
172

Agosto 1976, a Coumbocsuro, sulla piazza di Sancto Lucio, in questo paese sperduto delle Alpi Sud occidentali del Piemonte, stava per svolgersi il primo concerto del Festenal.

 

Gli artisti attesi erano Jan Nouvé e Catarino, provenienti da Aix, che portavano il repertorio musicale e vocale della Provenza, terra di emigrazione delle genti piemontesi in Francia del sud. Palpabile era l’attesa per un appuntamento che incuriosiva, poiché all’epoca presentare una rassegna di “musica etnica” o musica dei popoli, oggi etichettata genericamente world-music, era cosa decisamente innovativa. L’intuizione era ancora una volta nata dal genio ideativo di Sergio Arneodo, che nell’arte musicale intuiva il completamento ideale della creazione letteraria capace di universalizzare e quindi riscattare nella storia le civiltà minori, come quella provenzale alpina, a cui ha dedicato l’intera sua esistenza.

 

Dunque, da sorgenti e nobili ideali, è nata la più longeva rassegna italiana dedicata ai “popoli culture d’Europa”. Negli anni, da Coumboscuro, il festival si è diffuso lungo tutta la dorsale alpina, dal Piemonte al Friuli e la musica è stata affiancata da altre arti sceniche ed artistiche con sezioni di teatro, cinema, danza, prodotti editoriali e produzioni originali di spettacoli che hanno trovato spazio nelle stagioni nazionali. Tra queste il premiato “Le Alpi e il sogno” con David Riondino, Rapzo Duo, Sibelius Quartet e “Maschi, femmine e Cantanti” dedicato a Fabrizio De André.

 

Concerto dei 40 anni di Festenal a Coumboscuro, sabato 6 agosto: l’edizione aperta in Slovenia e che ora sta giungendo in Provincia di Cuneo, non poteva quindi non rimandare a quella serata estiva sulla piazza di Coumboscuro, quando quei suoni dei “popoli d’Europa” iniziarono a risuonare per le valli alpine. In seguito al sondaggio realizzato tra il pubblico, l’artista più votato presente nella decennale programmazione del Festenal è risultato il gruppo Milladoiro. Una indicazione non disattesa dalla direzione del festival, che oggi annuncia a Coumboscuro, sabato 6 agosto, ore 21.00, l’arrivo in esclusiva per l’unico concerto italiano 2016, degli artisti galiziani, oggi formazione di spicco della world music internazionale.

Milladoiro da Santiago de Compostela ai vertici della world music:
I sei musicisti giungono da Santiago de Compostela, con una carriera che li ha portati nei cinque continenti. “Llevamos más de treinta años recorriendo espacios, silencios y geografías” “Percorriamo strade che da oltre trent’anni ci portano a condividere differenti dimensioni, silenzi e luoghi”. Inizia così a loro lunga biografia: la formazione si forma intorno al progetto discografico “A Galicia de Maeloc”, che decreta l’affermazione immediata del gruppo.
Quindi seguono tour in tutto il mondo, la produzione di 22 album, la realizzazione di sei colonne sonore di importanti film, tra cui “La Mitad del cielo” del regista Gutiérrez Aragòn e “Divina Palabras” di Garcia Sanchez. Quindi l’affermazione nel gota musicale mondiale con il conseguimento dell’Indie Award, premio Oscar della Wolrd Music.
Particolarità stilistica di Milladoiro è che la formazione esegue brani unicamente strumentali. Musica di grande suggestione, che trova la sua ispirazione nella dimensione spirituale che da millenni caratterizza la loro città di origine di Santiago de Compostela. Atmosfere rarefatte che rimandano in modo esplicito alle sonorità del mondo celtico di cui storicamente la Galizia fa parte ed alla musica classica. Molte, infatti sono state le collaborazioni con orchestre sinfoniche.

 

Il gruppo Milladoiro, dopo varie collaborazioni con Coumboscuro Centre Prouvençal in Italia ed in Europa, si produce in esclusiva a Coumbosuro sabato 6 agosto per l’unica data italiana 2016. Un piccolo evento che per i musicisti galiziani sentono particolarmente: “Essere di nuovo al Festenal è una grande soddisfazione. Soprattutto ci fa piacere tornare a Coumboscuro per onorare un grande amico poeta quale è stato per noi Sergio Arneodo,”

 

info e prenotazioni: www.coumboscuro.org – [email protected] – tel. 0171.98707 – 0171.98771

 

c.s.