La provincia di Cuneo, meta perfetta per il turismo outdoor (FOTOGALLERY) | Ospite del Roero la 3° edizione della Borsa Internazionale del Turismo Outdoor, 40 tour operator internazionali scoprono il nostro territorio e la sua offerta

0
483

Lunedì 20 giugno il Castello Malabaila di Canale ha ospitato la terza edizione del workshop della Borsa internazionale del turismo Outdoor, dove attività turistiche del settore provenienti da tutta Italia hanno incontrato 40 buyers internazionali specializzati nel turismo outdoor, al fine di stabilire nuovi contatti e relazioni e far crescere sempre più questo settore, creando un momento di promozione dell’offerta outdooor nel nostro territorio.

In concomitanza con l’evento si è tenuta la Conferenza Stampa presso la sala congressi dell’Enoteca Regionale del Roero, dove sono state illustrate le iniziative e le finalità del Comitato per il Turismo Outdoor della Provincia di Cuneo.

Tale comitato, nato nel 2013 su iniziativa della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, dell’ATL Langhe Roero, dell’ATL Cuneo e della Camera di Commercio di Cuneo, e finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo stessa, si propone di incentivare la crescita delle attività legate al turismo outdoor presenti nel territorio della provincia.

Sono intervenuti alla conferenza, Andreino Durando Presidente WOW, Il Vice Presidente Fondazione CRC Giuliano Viglione, il Vice Presidente ATL Giuseppe Carlevaris , il parlamentare Mino Taricco, Mauro Carbone Segreteria di direzione e presidenza di TU Langhe e Roero, Riccardo Porcellana Assessorato alla Cultura e al Turismo della Regione Piemote e Luigi Barbero Presidente Ente turismo Langhe e Roero.

“Mentre siamo qui che parliamo, ci sono centinaia di persone che stanno lavorando – ha esordito il presidente di WOW Andreino Durando – tour operator venuti da tutte le parti del mondo, che sono quattro, cinque giorni che girano per le nostre vallate, cui spetterà il compito di portare in futuro i turist, se avranno apprezzato ciò che stanno vedendo. Il mio pensiero è che dobbiamo fare qualcosa e dobbiamo farla tutti. Abbiamo tutti da guadagnare, basta non aver paura…siamo bravi, abbiamo zone bellissime, abbiamo tutto ciò che vogliamo, dobbiamo solo metterci in testa che c’è da lavorare, e tanto. Gli operatori devono capire che si devono aprire al mondo, ma penso chebuona parte della Provincia lo stia già facendo. Dobbiamo continuare su questa strada, migliorando sempre. Noi siamo soddisfatti, l’importante per noi cuneesi è convincerci di avere cose importanti, nella gastronomia, nel paesaggio…eccellenze che tutto il mondo ci riconosce. Noi dobbiamo prendere coscenza di qeusto e continuare a lavorare in questa direzione”.

Un concetto rafforzato dal Vice Presidente di Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo Giuliano Viglione, che afferma “La Fondazione ha raccolto la sfida mettendo insieme le due aziende che rappresentano tutto il territorio in quella che è stata una felice intuizione. Ce lo stanno dimostrando quelle persone che stanno lavorando nel Castello e stanno proponendo il nostro territorio inteso come territorio di tutta la provincia. La Fondazione ha superato anche una serie di altri progettini in modo tale da avere un respiro di carattere internazionale, perchè il turismo outdoor ci dicono i dati che guarda soprattutto all’estero”.

Della collaborazione tra ATL Cuneese e l’Ente Turismo Langhe e Roero ha parlato anche il Vice Presidente dell’ATL Giuseppe Carlevaris “Non dobbiamo pensare ai nostri due territori come territori separati, perchè se pensiamo al mondo interò, già l’Italia è piccola e si fatica a individuare il Piemonte, figuriamoci se ci mettiamo a segmentare ulteriormente il nostro territorio, ci troveremmo a fare una fatica immane per farci conoscere. Invece con questa iniziativa WOW tiriamo fuori quella che è la nostra potenzialità. Voglio esortare tutti a crederci, a fare sinergie. Noi ci crediamo veramente, non sono parole ma è un sentimento. Con i due consorzi c’è già una grande collaborazione, e questo no nfa che avvalorare quelllo che significa fare turismo insieme”.

“Insieme” è un termine che ha speso anche il parlamentare Mino Taricco nel suo intervento “Il fatto che qui si ragioni insieme, si ragioni in modo intelligentemente aperto è importantissimo, perchè diventare baricentro di un’offerta generale è la mossa più intelligente che si possa fare. Credo sia una mossa strategica vincente, così come vincente è presentare il territorio anche in quell’aspetto che cresce in attenzione in tutto il mondo, in modo molto forte soprattutto in Nord Europa, che è l’ultilizzo della straordinaria cornice paesaggistica che abbiamo attorno a noi, quindi da questo punto di vista sono convinto che sia importante accompagnare questo percorso”

 

foto e testo – Alice Ferrero

{gallery}CONFERENZA_BORSA_TURISMO_OUTDOOR{/gallery}