Inaugura la stagione musicale di Suoni dal Monviso 2016

0
372

Si alza il sipario sull’edizione 2016 della stagione musicale “Suoni dal Monviso”, organizzata, per il 12° anno consecutivo, dal Gruppo Corale I Polifonici del Marchesato.

Si comincia domenica 26 giugno, quando è in programma la prima vera sorpresa, ovvero un concerto all’alba e una maratona musicale. Ad “aprire le danze”, alle 7.30 sul piazzale di Pian Munè, alla partenza degli impianti sciistici paesanesi, vi sarà il concerto del gruppo vocale 50%+1.

La giovane formazione vocale enviese proporrà alcune pagine, opportunamente riarrangiate, firmate da Morandi, Celentano, Ramazzotti, Enya, Battisti, Mika… per un inizio di giornata assolutamente spumeggiante

Alle 9.45, a metà del tragitto che da Pian Munè porta a Pian Croesio, il secondo concerto, con il Coro Città di Savigliano, che accompagnerà i camminatori con un programma che spazierà da De Marzi ad Arvo Part.

 

Per finire, alle 12, al Fontanone (poco sopra l’arrivo della seggiovia), i Polifonici saranno artefici di una “prima assoluta”, con l’esecuzione di  “Metti il Musical all’Opera”, uno spettacolo “mondiale”, scritto appositamente per i 30 anni del coro saluzzese. Uno spettacolo in cui scorrono, senza soluzione di continuità, alcune tra le pagine più famose tratte dall’opera classica e dal musical. Uno concerto innovativo, dinamico e coinvolgente, che vedrà il coro saluzzese impegnato in una rilettura di alcuni capolavori musicali che verranno riproposti in una versione talvolta provocatoria, con un accompagnamento strumentale variegato e sorprendente.

La sorpresa e l’originalità sono i tratti distintivi di questa “ora musicale”, elementi che lasceranno l’ascoltatore a bocca aperta. Si parte con le note de “Il tempo delle cattedrali”, dal musical Notre Dame de Paris, per passare al Nessun Dorma dalla Turandot e proseguire con l’Habanera dalla Carmen, l’esplosiva Bohemian Rapsody da Will We Rock You, l’emozionante aria della Regina della Notte dal Flauto Magico, l’intima Summertime di Gershwin, il coinvolgente Libertango, il “leggero” Summer Nights da Grease, fino al Flower Duet dal Lakme, per arrivare alla conclusione riservata al “solare” Let  the Sunshine.

Il coro sarà accompagnato al pianoforte da Diego Longo (autore degli arrangiamenti) e Flavio Arneodo, al violino da Elisabetta Olivero e al flauto da Cristina Boaglio. Direttore Enrico Miolano.

 

Per arrivare in quota, chi non vorrà affrontare la comoda passeggiata di un’ora (dai 1535 metri di Pian Munè ai 2000 metri del Fontanone), avrà la possibilità di salire in seggiovia (A/R 9 euro; solo andata 5 euro. Bambini A/R 6 euro; solo andata 4 euro. Fino a 6 anni gratis).

Vi sarà la possibilità di consumare il pranzo nei Rifugi su prenotazione; inoltre, per l’occasione, i gestori di Pian Munè propongono (oltre al menù alla carta), il Pacchetto Pic Nic: panino + dolce + acqua a 5 euro; polenta e salsiccia + dolce + acqua a 9 euro. Per info e prenotazioni: Marta +39 328 6925406.

Domenica 10 luglio Suoni dal Monviso si trasferirà in alta valle Varaita, al rifugio Bagnour, dove (ore 12) si esibirà il coro del PoliEtnico di Torino.

 

Il clou della rassegna è sicuramente rappresentato dal concerto di Arisa, in programma domenica 31 luglio alle ore 12. E’ aperta la prevendita al prezzo speciale di 12 euro; sul posto, il giorno del concerto, il biglietto costerà, invece, 15 euro. Ridotto 6 euro.

Info: Info: +39 349 3362980 – +39 349 3282223; info@polifonicidelmarchesato.it