Cuneo: nei guai un neopatentato, alla guida con tasso etilico di quasi cinque volte oltre il limite | Per lui è scattato il ritiro della patente ed il sequestro dell’auto

0
428

E’ appena iniziato il weekend e già dalla serata di ieri (venerdì 10 giugno) e per tutta la notte appena trascorsa sono stati molto intensi e serrati i controlli sulle principali arterie stradali provinciali da parte dei carabinieri in provincia di Cuneo, mirati soprattutto a contrastare le condotte di guida più pericolose per l’incolumità pubblica come l’abuso di alcool o l’assunzione di droghe prima di mettersi al volante, violazioni che si acuiscono proprio in concomitanza dei fine settimana.

 

I risultati dell’attività dei carabinieri, ancora parziali perché l’intensificazione dei controlli avrà termine solo all’alba di lunedì prossimo, sono comunque significativi:

 

Sono state infatti già ritirate nel volgere di una nottata 6 patenti di guida per abuso di alcool (3 a Cuneo, 2 ad Alba ed 1 a Bra) ed i conducenti, risultati positivi alla prova dell’alcooltest in dotazione ai carabinieri, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di guida in stato d’ebbrezza alcolica, a carico degli automobilisti denunciati è anche scattato il ritiro immediato della patente e per tre di loro anche il sequestro del mezzo. La situazione più grave è stata riscontrata stanotte al centro di Cuneo dove i militari dell’Arma hanno riscontrato che uno studente universitario 20enne cuneese guidava con un tasso del 2,40%, quasi cinque volte oltre il limite di legge. Per lui, trattandosi di neopatentato, è scattata la decurtazione doppia dei punti dalla sua patente che gli è stata ritirata come anche l’auto a lui intestata sottoposta a sequestro.

 

Invece sono state 2 le patenti ritirate per uso di droga, rispettivamente 1 a Cuneo ad un meccanico 25enne ed 1 ad Alba ad una commessa 23enne, entrambi denunciati per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti. Per i due, il primo positivo ai cannabinoidi mentre l’altra alla metanfetamina, oltre alla denuncia è scattato il ritiro della patente ed il sequestro delle loro automobili. I controlli rafforzati su strada dei carabinieri sono tuttora in corso in tutta la provincia Granda e proseguiranno per le prossime 48 ore.

 

c.s.