Volley A2/M: Mondovì, colpo in banda! Preso Matteo Bolla

0
309

La BAM VBC Mondovì ha comunicato di aver raggiunto un accordo con il giocatore Matteo Bolla per la stagione 2016/2017. Nato a Milano il 5 marzo 1990, schiacciatore-ricevitore, Bolla è ligure di adozione, essendo cresciuto ed abitando tuttora a Finale Ligure (SV). Proprio nella società di Finale, a soli 14 anni, Matteo si avvicina alla pallavolo: tenuto sotto osservazione dai dirigenti di Piemonte Volley, dopo due anni si trasferisce a Cuneo.

 

E’ la stagione 2006/2007 quando entra a far parte delle Giovanili nella Bre Banca Lannutti: nel capoluogo della Granda rimarrà fino al 2010, vincendo due scudetti, Under 18 e Under 20. Non mancano nel frattempo le prime esperienze ad alto livello: a fine febbraio del 2009 l’allenatore Silvano Prandi lo chiama in prima squadra per terminare la stagione a fianco di campioni del calibro di Wijsmans e Nikolov.

 

Matteo Bolla appare in A1 anche la stagione successiva, quando ad allenare la Bre Banca Lannutti arriva Alberto Giuliani: con il tecnico marchigiano effettua tutta la preparazione pre-campionato ed alcune partite amichevoli. Nella stagione 2009/2010 si trasferisce alla Marmi Lanza Verona di A1, società con la quale continua a maturare esperienza alla corte di coach Bruno Bagnoli. L’esordio da titolare nel 2013 con la B-Chem Potenza Picena, squadra con la quale termina al 9° posto il campionato di A2, superando il primo turno dei play off promozione ai danni di Corigliano. Nelle ultime due stagioni Matteo Bolla ha giocato ad Alessano, con l’Aurispa.

 

Ho tanta voglia di giocare e dimostrare finalmente il mio valore – le prime parole del neo monregalese – Farlo a Mondovì, finalmente vicino casa ed in una società con una gloriosa storia alle spalle è uno stimolo in più. I dirigenti mi hanno detto che hanno intenzione di creare qualcosa d’importante e sono felice di poter dare il mio contributo in tal senso. Una promessa: impegno costante nel lavoro”.

 

Soddisfatto il presidente della BAM VBC Mondovì, Giancarlo Augustoni: “Matteo è un ragazzo molto educato e disponibile, oltre che un atleta d’indubbio valore tecnico. Sono certo che il suo modo di essere figurerà come valore aggiunto ad un gruppo già molto unito”.

 

c.s.

In foto Bolla con il presidente Augustoni