La Team Cuneo vince il Campionato Nazionale di Squadra Ritmica Europa

0
239

Il 27, 28 e 29 maggio scorsi si sono tenuti a Rimini i campionati nazionali di Ritmica Europa, competizione di ginnastica ritmica a squadre, coppie e collettivi.

 

Anche in quest’importante occasione erano presenti le ginnaste della ASD Team Cuneo che, svolgendo un’ottima gara, hanno regalato a tecnici e dirigenti grandi soddisfazioni.

 

Hanno calcato il campo di gara: per la categoria Silver Coppia Giovanile, Irene Aragon e Aurora De Vivo Giordano con un esercizio a due cerchi (none classificate); per la categoria Coppia Giovanile Open Laila Bounani e Domiziana Roberi con un esercizio ad un cerchio e un nastro (decime classificate); per la categoria Silver Squadra Open Rebecca Scanu, Veronica Blandi, Greta Cocciolo, Maria Chiara Sanna e Federica Favro con un esercizio a tre cerchi e due nastri (quinte classificate) e Laila Bounani, Domiziana Roberi, Anna Ghibaudo e Elisa Beccaria con un esercizio a tre cerchie e un nastro (terze classificate);

 

Sono scese poi in pedana le ginnaste più esperte: per la categoria Gold Coppia Open Susanna Desmero e Giulia Marchisio con un esercizio a un cerchio e due clavette (none classificate); per la categoria Squadra Open Susanna Desmero, Giulia Marchisio, Julianna Berro, Francesca Tilotta, Marianna Giordana con un esercizio a due cerchi e sei clavette che hanno portato a casa il titolo italiano.

 

“Siamo contentissime – è il commento delle tecniche Team Cuneo – Alice Gollè, Giulia Milano e Marzia Russo -. Ci credevamo molto, sia nelle ragazze più esperte, che in tutte le altre, che infatti hanno condotto tutte una gara brillante. Abbiamo ricevuto i complimenti sia da parte del responsabile nazionale di giuria, che ci ha sottolineato i grossi miglioramenti fatti rispetto allo scorso anno, sia da parte del pubblico, che ha dimostrato tutto il suo apprezzamento. Un segnale questo per noi del fatto che stiamo lavorando bene e che quindi la strada intrapresa è quella giusta. Perseguendola non potremo fare altro che migliorare”.

 

c.s.