Amministrative 2016, Federico Gregorio in corsa a Narzole: “Il Municipio deve tornare a essere un punto di riferimento” | Esponente di spicco del Carroccio cuneese, guida la lista “Rinascita Narzolese”

0
526

Tra le “urne calde” della Granda, riflettori puntati su quelle di Narzole dove si preannuncia un acceso testa a testa tra Federico Gregorio e Mauro Giuseppe Dogliani, per decretare a chi andrà la poltrona di Fiorenzo Prever, sindaco non candidabile per avere già governato per due legislature.

 

Federico Gregorio, che si presenta con la lista Rinascita Narzolese, supportato da Lauria Adriano, Maura Boffa, Enrico Cane, Marzio Ciravegna, Osvaldo Ciravegna, Bruno Colombano, Aldo Marengo, Claudio Racca, Emiliano Sanino, Lorella Sartirano, Gianfranco Taricco e Francesco Vaira, nonostante la giovane età (la carta d’identità segna classe 1971) può già vantare un ottimo curirculum politico, avendo ricoperto da Novembre 2003 a novembre 2004 il ruolo di commissario politico della Lega Nord di Bra, dal 2004 al 2008 eletto Segretario della sezione braidese e membro del Consiglio Direttivo provinciale. Dal 21 Dicembre 2007 è nominato Assessore al Turismo, Parchi, Protezione Civile e Pronto Intervento della provincia di Cuneo nella Giunta presieduta da Raffele Costa.

 

Dal 29 Giugno 2009 è confermato Assessore provinciale nella Giunta guidata da Gianna Gancia con deleghe al Turismo, Protezione Civilie, Pronto Intervento, Difesa del Suolo, Assetto Idrogeologico, Informatica e Digital Divide. In seguito alle elezioni regionali del 28-29 marzo 2010 è stato eletto Consigliere della Regione Piemonte, carica ricoperta fino al 30 Giugno 2014. Il 3 agosto 2010 il Consiglio regionale lo nomina membro della Commissione Regionale del Volontariato per la durata del mandato. Nel luglio del 2011 è stato inoltre designato, sempre a titolo gratuito, come rappresentante della Regione nella giuria del Premio Internazionale della Cultura Piemontese nel Mondo  per la durata del suo mandato. Nel mese di Aprile 2014 è stato eletto Segretario della sezione Lega Nord di Bra. Il 13 Dicembre 2014 infine viene eletto nel Consiglio Direttivo della Lega Nord Provinciale di Cuneo.

 

Uno dei punti cardine della campagna elettorale del candidato sindaco è legato al delicato tema della sicurezza «La sicurezza dei nostri cittadini inizia anche da un attento monitoraggio del territorio – afferma – Il potenziamento della rete di illuminazione pubblica ed il graduale passaggio agli impianti LED, affiancato ad un’ottima rete di video-sorveglianza, consentirà a tutti noi delle piacevoli passeggiate lungo i nostri stupendi percorsi pedonali. Questo può concretizzarsi nel segno dell’efficienza tecnologica e del risparmio energetico».

Grande importanza viene poi rivolta ai giovani e al settore scuola ed educazione «Abbiamo un sogno da realizzare per i vostri figli – afferma il candidato sindaco nel suo programma – da anni le scuole elementari necessitano di un ascensore per abbattere le barriere architettoniche che oggi impediscono ai bimbi diversamente abili di accedere liberamente alle aule della scuola; questo punto fondamentale del nostro programma è e deve essere una priorità».

La buona gestione del Comune si realizza poi creando una stretta collaborazione tra Istituzione e Cittadini «Noi ci saremo sempre! Il ruolo di un amministratore pubblico non si esaurisce negli incontri di forma: crediamo fermamente che scegliere di amministrare un comune richieda senso civico ed impegno continuo; per questo motivo tale ruolo ci richiamerà costantemente al dovere di «esserci» tra la gente, per rendere la comunità uno spazio di vita ricco di momenti aperti all’ascolto e al confronto costruttivo. Il Municipio tornerà a essere un punto di riferimento per tutti».

Pensiero finale per i giovani e per le tradizioni «Siamo pronti a confrontarci con le nuove generazioni – afferma – attraverso la promozione, il coordinamento e la realizzazione delle attività destinate ai giovani narzolesi, i quali diventeranno il nostro punto di riferimento per accogliere idee, progetti, proposte ed organizzare eventi di sicuro successo. Partiamo nel segno della tradizione proprio con la festa di Leva, che tutti noi abbiamo nel cuore come il primo evento pubblico che celebra la maggiore età. Il nostro futuro sono i giovani»

 

FM