Basket C/M – Playoff: l’Abet Bra si arrende a Domodossola dopo una serie molto combattuta

0
347

Si conclude una stagione positiva per l’Abet che, nonostante la sconfitta in gara 3 a Domodossola, ha giocato e fatto tremare la favorita alla vittoria del campionato. E’ stata una serie incredibile, ricca di emozioni e suspance.

 

Gara 1 sembrava che potesse scrivere fin da subito la parola fine alla serie di semifinale, poiché l’Abet non è riuscita ad imprimere il proprio gioco. L’inizio è stato tutto braidese con due bombe in fila di Tunzi e Vitali, ma i domesi non ci pensano due volte a riprendere in mano gara e frazione chiudendo già avanti 24-13. Nella seconda Bra tenta di arginare l’offensiva dei padroni di casa, riuscendoci solo in parte, anche perché Realini e soci tirando da 9-10 metri sembrano incontenibili. All’intervallo tabellone recita 42-27 Domodossola.

 

Nella terza frazione Bra tenta il tutto per tutto; con una difesa di squadra incredibile, limita i padroni di casa a soli 5 punti realizzati nel quarto, ma purtroppo l’attacco della squadra di Abbio è limitato a soli 10 punti. Dopo 30’ i braidesi sono fiduciosi, hanno riaperto la gara, 47-37.

 

L’inerzia sembra braidese ora, ma Domodossola inizia uno show balistico incredibile. Una pioggia di triple si abbatte sulle teste dei braidesi che si vedono scivolare inerzia e incontro. Foti, Realini e Petricca gestiscono e chiudono il match sul 75-53 finale. GARA 1 in mano ai domesi.

 

Gara 2 poteva sembrare ordinaria amministrazione per gli ospiti, invece le condizioni di Raskovic (non al meglio) e Foti che in riscaldamento deve dire addio alla gara, cambiano completamente scenario.  I Braidesi partono fortissimo, spinti da un pubblico spettacolare accorso a sostenere i propri giocatori, con Alberti che realizza 12 punti nel solo primo quarto. La difesa è asfissiante su Realini e soci che realizzano solamente 7 punti nei primi 10’, e primi 2 punti arrivano dopo 8’ di gioco. Come si poteva immaginare Domodossola non molla e non lasci andare una partita del genere, nella seconda frazione aggiusta un po’ le cose in attacco e cerca di riavvicinarsi ai braidesi. Bra dal canto suo è brava a mantenere la doppia cifra di margine e andare negli spogliatoi sul 35-25.

 

Al rientro è Realini show; la forte ala domese incomincia a prendere le misure dalla lunga distanza e con un paio di bombe di puro talento avvicina i suoi pericolosamente sul 43-40. L’Abet è brava a non lasciarsi demoralizzare e continua a giocare. Alberti realizza ancora e si chiude sul 47-42 all’ultima mini sirena. Kuvekalovic fin qui un po’ in ombra incomincia giocare, recupera palloni con le sue braccia lunghissime e punto su punto regala il primo vantaggio ospite, 56-58 quando mancano poco meno di 3’.

 

Gatto , che aveva perso per due azioni di seguito dei palloni pesanti, regala un assist dei suoi a Rampone che impatta e spezza l’inerzia ospite. Vitali dalla lunetta fa 1/2 e gli ospiti non approfittano in fase offensiva e, nonostante i due errori successivi di Rampone dalla lunetta, l’Abet fa sua gara 2 per 59-58. 

 

Gara 3: chi vince guadagna la finale chi perde va in vacanza. Nessuno ha vantaggio da questa situazione, 50% di possibilità di vincere o perdere. Foti recupera incredibilmente per l’ultima e decisiva gara. L’inizio è ancora braidese con Cagliero che apre le danze con la tripla dai 6.75. La risposta dei padroni di casa non si fa attendere e volano sul 14-7 dopo 4’. Bra va sotto anche di 10 lunghezze, 22-12 ma con un guizzo sigla un parziale di 2-6 che chiude la frazione sul 24-18. Si rientra in campo e Bra rimane incollata ai padroni di casa e a addirittura passa in vantaggio 24-26. La difesa è ottima tanto da concedere in 7’ solo 2 punti. Bra all’intervallo è sotto 34-30. I Padroni di casa vogliono chiudere la gara e allungare, così per ben due volte si portano sul +10, 48-38 a 1’ dal termine della frazione.

 

Rampone e Vitali non mollano e, quest’ultimo sulla sirena firma il -7, 49-42. I braidesi non si danno per vinti e si avvicinano ancora con Rampone e con l’aiuto di Tarditi superano 50-52. L’inerzia è per Bra che non intende fermarsi, tanto da allungare sul +6 a 4’ dalla fine, 50-56. I padroni di casa paiono frastornati e davvero sembra essere fatta per l’Abet. Petricca realizza da 2 e accorcia. Bra non trova più la via del canestro e Realini, fin qui molto in ombra piazza la bomba del 55-56 che fa esplodere il palazzetto. Rampone ricaccia a -3 i locali ma Petricca ancora con la tripla pareggia e seguito da Kuvelaklovic avanzano di 3 punti, 61-58 chiudendo potenzialmente la gara. Bra infatti non riesca a costruire un tiro buono e dalla lunetta Foti con 1/2 dalla lunetta e una tripla sulla sirena regala partita e serie a Domodossola.

 

“Ci abbiamo creduto facendo una gran rimonta e una difesa incredibile, ma non è bastato. Abbiamo però dimostrato di potercela giocare con tutti anche contro la favorita alla vittoria del campionato. E’ stata una gran serie e vedere il pubblico ospite applaudire anche la nostra squadra, fa pensare che qualcosa abbiamo lasciato in loro.”

 

GARA 1: Domodossola – Abet 75-52
Parziali: 24-13, 18-14, 5-10, 28-16
Abet: Gramaglia NE, Vitali 15, Alberti 3, Marenco 4, Tunzi 7, Cortese 9, Tarditi 9, Gatto 0, Fiore 0, Cagliero 2, Zabert 0, Rampone 4. All. Abbio, Ass. Sanino
GARA 2: Abet – Domodossola 59-58
Parziali: 20-7, 15-18, 12-17, 12-16
Abet: Gramaglia NE, Vitali 3, Alberti 22, Marenco 0, Tunzi 4, Cortese 3, Tarditi 9, Gatto 0, Fiore 0, Cagliero 6, Zabert 0, Rampone 12. All. Abbio, Ass. Sanino
GARA 3: Domodossola – Abet 65-58
Parziali: 24-18, 10-12, 15-12, 16-16
Abet: Gramaglia NE, Vitali 9, Alberti 11, Marenco 0, Tunzi 2, Cortese 7, Tarditi 9, Gatto 0, Fiore 3, Cagliero 3, Zabert 0, Rampone 14. All. Abbio, Ass. Sanino

 

c.s.