“1946-2016 Donne Diritti e Opportunità” | Sabato 28 maggio alle ore 9.00 nel Palazzo Mostre e Congressi di piazza Medford ad Alba

0
204

Sabato 28 maggio dalle ore 9.00 alle ore 12.30 nella sala conferenze del Palazzo Mostre e Congressi “G. Morra” in piazza Medford ad Alba si parlerà di diritti e opportunità.

La Consulta comunale per le Pari Opportunità della Città di Alba, congiuntamente all’omonimo Assessorato, ha organizzato una tavola rotonda dal titolo: “1946-2016 Donne Diritti e Opportunità”.

Partendo dalla testimonianza di alcune donne che hanno votato 70 anni fa, si farà un bilancio sui diritti acquisiti dalle donne.

Tuttavia, si è consapevoli che la strada da percorrere per una reale uguaglianza tra i sessi è ancora lunga e richiede molti cambiamenti nella mentalità e nelle azioni.

L’attuale scenario è confuso e contradditorio: un Parlamento con la più alta percentuale di donne nella storia della Repubblica e un governo a composizione quasi paritaria, si cerca di stare al passo con l’Europa introducendo nel nostro ordinamento norme ed istituti di contrasto alle discriminazioni e di tutela delle pari opportunità per tutti, ma questo è sufficiente per parlare di autentico avanzamento della soggettività, della libertà e dei diritti delle donne?

Oppure vi è in atto un arretramento complessivo delle condizioni di vita delle donne, espulse dal mercato del lavoro, con carichi di cura poco sostenibili a causa dei tagli al welfare, ancora alle prese con la violenza maschile che continua a fare vittime?

Si cercherà di dare alcune risposte insieme alla Dott.ssa Franca Cipriani – Consigliera Nazionale di Parità, alla Dott.ssa Valentina Caputo, Consigliere Regionale e Vice–Presidente della Consulta delle Elette; al Prof. Avv. Maurizio Riverditi – Prof. Associato Università degli Studi di Torino, alla Dott.ssa Maria Peano – Responsabile Sanità Segreteria Regionale PD, Dott.ssa Cinzia Pecchio – Presidente Consulta femminile regionale, all’Avv. Maria Candida Elia – Presidente Fondazione Fidapa e ad alcune studentesse degli Istituti superiori di Alba con la moderazione di Selma Chiosso, giornalista de La Stampa. 

 

«Quest’anno ricorrono i 70 anni dalla prima volta al voto per le donne – ricorda Rosanna Martini Assessore Comunale alle Pari Opportunità del Comune di Alba – Era il 10 marzo del 1946 e per la prima volta votavano entrambi i sessi.

Oggi questa ricorrenza non deve essere una celebrazione di circostanza ma un’occasione di riflessione sulle grandi e faticose conquiste passate, come il diritto al voto per le donne, punto di partenza di un lungo percorso di trasformazione delle condizione, del ruolo e dell’immagine della donna nella vita pubblica.

Con questo convegno vogliamo, quindi, ricordare soprattutto alle nuove generazioni quanto sia importante difendere questi diritti faticosamente acquisiti continuando a lottare per conquistarne degli altri perché sulle pari opportunità c’è ancora tanto da fare».

“Oggi più che mai è ancora fondamentale e per nulla scontata la questione dei diritti – dichiara Ivana Sarotto Presidente della Consulta per le Pari Opportunità del Comune di Alba – Perciò, questo convegno vuole essere un’occasione per confrontarsi con le nuove generazioni su una tematica ancora molto aperta ed attuale che vede ancora, in particolare, le donne impegnate fortemente in un percorso che possa portarci all’effettiva uguaglianza tra i sessi”.