Cervere: ottimo bilancio per una settimana “beata” che ha promosso fede e fiducia

0
132

Cervere scopre nella Fede della propria storia una ragione di fiducia in più su presente e futuro. La conclusione della intensa e partecipata settimana di commemorazione e rievocazione del Martirio del Beato Bartolomeo De Cerveriis, di cui ricorre il 550esimo anniversario, ha confermato oltre all’attaccamento corale della Cittadinanza alle proprie radici religiose, anche una vitale vocazione turistica di Cervere nel circuito dell’arte e della Fede.

La serata con il Padre domenicano Muscat, coincisa anche con la presentazione del piccolo volume sul Beato Bartolomeo a cura di Nuccia e Aldo Milano, nonché la visita in prima persona del nuovo Vescovo di Cuneo e Fossano, Monsignor Piero Delbosco, all’esposizione allestita presso la Confraternita di Santa Croce e dedicata al Martirio, hanno ribadito le potenzialità e l’apprezzamento unanime di pubblico e autorità.

 

“Una settimana bellissima – commenta il Sindaco Corrado Marchisio – in una fase in cui le radici storico culturali delle nostre Comunità vengono sottoposte a prove assai ardue, noi dimostriamo come le stesse possano essere fattore di coesione nel loro pieno rispetto e favorire un turismo di nicchia a fianco degli eventi già noti nel resto dell’anno. Un grazie a organizzatori e volontari che rendono Cervere e le sue eccellenze storico architettoniche vive e ricche di contenuti”.