Grande partecipazione all’incontro “Educare tra reale e virtuale” ad Alba | Tra i temi trattati la valorizzazione delle diversità e la prevenzione della violenza

0
253

Grande partecipazione di genitori, insegnanti, dirigenti scolastici e operatori sociali all’incontro “Educare tra reale e virtuale” martedì 19 aprile nella sala “Beppe Fenoglio” all’interno del Cortile della Maddalena di Alba.

L’incontro fortemente voluto dall’Assessore comunale alle Pari Opportunità Rosanna Martini è stato promosso dalla Regione Piemonte e finanziato dal Fondo Sociale Europeo nell’ambito del progetto “Move up 2015–2016 destinazioni alternative”.  

Si è parlato di valorizzazione delle diversità e del contrasto alle discriminazioni, della prevenzione della violenza, in particolare domestica e tra pari, e di utilizzo consapevole delle nuove tecnologie.

Sono intervenuti Enzo Cucco della Regione Piemonte, l’Ispettore Capo della Polizia di Stato – Questura di Cuneo Patrizia Pauletto, il  Sostituto Commissario Sandro De Vecchis della Polizia Postale e delle Comunicazioni, il Capitano dei Carabinieri di Alba Serena Federica Galvagno, Nadia Carpi dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte e Paolo Sabbatini del gruppo di lavoro “Move up”.

Tanti i temi trattati dai vari relatori con interventi brevi, ma densi di indicazioni sulla normativa di riferimento e suggerimenti pratici per affrontare le delicate tematiche con adolescenti e giovani. Moltissime  le domande della platea.

«Sono davvero contenta per la grande partecipazione a questo incontro organizzato con tanto entusiasmo – dichiara l’Assessore comunale alle Pari Opportunità Rosanna Martini – Uno dei compiti prioritari dell’Amministrazione ma anche delle scuole e delle associazioni è quello di essere comunità educante creando momenti formativi per la crescita sana delle nostre nuove generazioni. Per questo continueremo su questo percorso coinvolgendo tutti i possibili interessati all’argomento e soprattutto i giovani».