Arrestata sulla tratta Savona-Torino Porta Nuova una 35enne destinataria di un ordine di carcerazione

0
204

Circolava tranquillamente, ma era destinataria di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura presso il Tribunale di Biella alla fine dello scorso marzo.

Si tratta di una cittadina romena che nel primo pomeriggio di sabato scorso è stata rintracciata durante il regolare servizio di scorta a bordo treno svolto dagli agenti del posto Polfer di Cuneo sul treno regionale della linea Savona – Torino P.N.

 

La donna, di circa 35 anni e domiciliata a Torino, è stata identificata dalla Polfer insieme al marito e alla figlia che viaggiavano con lei, poco prima dell’arrivo alla Stazione di Torino Lingotto. Dagli accertamenti svolti negli uffici della Polfer di Porta Nuova e in seguito presso gli uffici della Questura di Torino, è emerso che la cittadina rumena aveva a suo carico vari precedenti di polizia e due condanne per aver violato misure di prevenzione, per le quali doveva espiare una pena complessiva di 6 mesi di reclusione.
Al termine degli accertamenti la donna è stata associata alla casa Circondariale Lo Russo-Cotugno di Torino.