Volley C/F: Centallo stende Fossano nel derby ed ipoteca la salvezza

0
427

Sconfitta dettata molto dall’emergenza per la Crf Volley Got Talent Fossano che sabato sera ha ceduto in casa per 1 set a 3 nel “derby” contro la Crf Centallo: infatti, le bianconere hanno dovuto disputare la gara senza palleggiatrici di ruolo perchè la titolare Beatrice Lavia si è infortunata al ginocchio solo 2 giorni prima in allenamento e la sua sostituta Ilaria Bongiovanni è KO per infortunio da oltre un mese.

 

E dato che spesso piove sul bagnato, era assente anche l’allenatore Gianpiero Tassone, colpito da un malore, e sostituito dal suo vice Diego Frison, affiancato dall’assistente Raffaele Grasso.
Così, i tecnici hanno dovuto “inventarsi” un’alzatrice schierando nel ruolo prima Stefania Ponzo e poi Michela Raimondo, che alla fine si è ben disimpegnata nell’inedito ruolo ed ha disputato una buona gara, tenendo conto che l’affiatamento con le attaccanti è stato trovato in “corso d’opera”.

 

Dal canto suo il Crf Centallo si è confermato una squadra solida e con poche sbavature, composta da atlete dai buoni fondamentali che hanno saputo dapprima approfittare delle difficoltà di assestamento in campo delle Fossanesi nel 1° set e poi sono state brave e pazienti ad aspettare l’errore delle locali ed avere il guizzo vincente nel finale in volata del 3° e del 4° set.

 

Nel 1° set dopo un breve equilibrio iniziale sul 2-2, le padrone di casa faticano tantissimo a sviluppare azioni d’attacco a causa della mancanza di alzatrici e ruolo e così commettono troppi errori non forzati (invasioni, doppi palleggi e simili) che permettono al Crf Centallo di portarsi subito in vantaggio sul 2-6 e poi di ampliare il margine con buoni attacchi sino al 6-12. La Crf Fossano ha una piccola reazione sino all’8-12, ma è un fuoco di paglia.

 

Le bianconere ospiti giocano bene e si impongono in molte delle rigiocate, mentre le bianconere locali faticano ad attaccare e sono molto fallose. Così il Centallo via via domina il set dilagando sino al 9-20: a questo punto, anche le ospiti mollano un po’ la presa e commettono alcuni errori in battuta e ricezione, ma questo permette al Got Talent solo di evitare la debacle, giocando il finale punto a punto e perdendo 14-25 un set tutto dominato dal Crf Centallo.

Nel 2° set le fossanesi trovano un assetto più equilibrato in campo con Michela Raimondo al palleggio e il match diventa equilibrato e giocato punto a punto, perchè il divario tra le 2 squadre visto nel 1° parziale non era reale.
Il gioco va avanti a cambi-palla sino all’8 pari. Poi le bianconere fossanesi aumentano la loro pressione in attacco e migliorano ancora nelle rigiocate, piazzando un break di 5 punti a 0, che deciderà il set, e si portano sul 13-8. Infatti, le bianconere crescono di tono sempre di più in attacco e allargano il gap prima sul 16-10 e poi sul dilagando sino al 21-14 grazie anche a qualche muro, mentre il Centallo soffre.

 

Nel finale il Centallo prova a tornare sotto, ma le fossanesi controllano abbastanza bene sino al 24-17, poi ad un passo dal successo commettono qualche errore in attacco, ma chiudono sul 25-21 con pieno merito.
La gara è del tutto equilibrata , le due squadre si affrontano a viso aperto e si capisce che vincerà chi sbaglierà meno.

 

Il 3° parziale è subito punto a punto e procede così sino all’8 pari: qui le fossanesi commettono 4 errori di fila in ricezione e attacco e Centallo va avanti sull’8-12 e mantiene il margine sil al 15-17. Poi sono le ospiti a divenire fallose e il Crf Got Talent sfrutta subito l’occasione e con un contro-break impatta sul 17 pari. Da questo punto in poi il match è di nuovo punto a punto prima sul 19-19 e poi sul 21-21: il Fossano commette un errore in ricezione ed un altro al servizio, ma il Centallo restituisce il favore: sul 23-24 le ospiti sono brave a vincere il set al primo tentativo con un attacco lungo-linea.  Nel finale convulso le ospiti sono più lucide e brave a sbagliare meno, e questo fa la differenza.

 

Il 4° parziale è altrettanto giocato sul filo del rasoio. Il match va avanti con continui cambi-palla sino al 7-7. Poi il Fossano commette 3 errori di fila e Centallo va avanti sul 7-10 mantenendo poi 2/3 punti di margine sino al 13-16 ed ampliano il gap sino al 13-18. Ma le bianconere stavolta guidate in panchina da Frison e Grasso, piazzano un filotto di 5 punti grazie al servizio di Ambra Mana e impattano sul 18 pari. La gara è tiratissima e le squadre diventano nervose e fallose, con errori da ambo le parti sino al 21-21. Le ospiti con una veloce al centro e un’invasione fossanese vanno avanti sul 21-23, ma Fossano reagisce subito e rimonta sino al 24-23, ma sul set-ball commette un fallo. 24 pari: Si va ai vantaggi, ma le Centallesi hanno i nervi più saldi e con un mani fuori ed un attacco vincente dal centro sulla rigiocata vincono set e partita per 24-26.

 

Grande rammarico nell’entourage del Got Talent, perchè le ragazze avrebbero meritato di giocarsi il successo al tie.break e sopratutto perchè conquistare almeno 1 punto sarebbe già stato decisivo in chiave salvezza.
Infatti, a 4 giornate dal termine il vantaggio sul Quattrovalli Alessandria (sconfitto ad Alba)resta di 6 punti, ma calendario alla mano prendendo 1 punto col Centallo per la Crf Volley Got Talent i Play-out erano praticamente certi, mentre ora (salvo sorprese) bisognerà aspettare l’esito dello scontro diretto del 30 aprile.
Invece, per il Centallo la vittoria sancisce in pratica la salvezza matematica, in quanto Ariaudo, Bertaina e compagne hanno ora 12 punti di vantaggio sulle fossanesi a 4 giornate dalla fine e in calendario hanno ancora da affrontare il Cherasco ormai retrocesso

 

Crf Volley Got Talent Fossano: Raimondo 6, Campaci 8, Chiavassa 14, Mana (C) 24, Conte 8, Curti 5; Ruà (lib), Alchera 2, Ponzo, Zuccaro (2° lib). N.e.: Giaccardi, Viglione. 

All. Diego Frison. Assistente: Lele Grasso

Crf Centallo: Arione 3, Bertaina 14, G. Dalmasso 12, Parola 12, Ariaudo 15, Garnero 10; Tusa (lib), D. Dalmasso, Amatruda, Garella (2°lib). N.e. Roasio, Actis, Lovera. All. Garello

 

c.s. Crf Volley Got Talent Fossano

Foto Oreste Tomatis