L’Oktoberfest a Cuneo, Borgna: “Un’occasione per valorizzare l’immagine della città”

0
333

“Da 19 anni vado a Monaco per l’Oktoberfest: amo il coinvolgimento, l’atmosfera e il clima che si respira in quella festa”.

 

In queste parole ci sono spiegate, in breve, le ragioni che hanno spinto Carlo Pallavicini, amministratore delegato della società Sidevens, a farsi promotore e organizzatore della prima edizione dell’Oktoberfest Cuneo, in programma in piazza d’Armi dal 28 settembre al 9 ottobre. L’evento è stato presentato nel corso di una conferenza stampa svolta nella sala giunta del Comune di Cuneo, alla presenza, oltre che di Pallavicini, del sindaco Federico Borgna, dell’assessore alle Manifestazioni Paola Olivero e del direttore di Confcommercio Cuneo Luca Chiapella.

 

“Non stiamo parlando di una grande festa della birra, ma di un evento molto più ampio”, ha spiegato Pallavicini. L’idea è quella di dare vita ad un vero e proprio Oktoberfest in miniatura, fedele il più possibile al celebre festival di cultura e tradizione popolare che si tiene ogni anno a Monaco di Baviera. Quella tedesca, con i suoi 7 milioni di visitatori, è la fiera più grande al mondo; gli organizzatori vogliono portare un po’ di quello spirito e di quella magica atmosfera a Cuneo. “Quell’atmosfera che ha fatto dire a mia moglie, che è venuta a Monaco per la prima volta l’anno scorso, che finalmente comprendeva il perché io ci fossi andato per 19 anni”, ha raccontato ancora Pallavicini. In piazza d’Armi verrà allestito un ampio padiglione coperto di 3300 metri quadri con 3000 posti a sedere: all’interno verranno serviti al tavolo bevande e prodotti tipici bavaresi da personale vestito in costumi tradizionali.

 

All’esterno ci sarà la Beer Garden, con altri 1000 posti a sedere, ma non solo; verrà infatti allestito un parco divertimenti con grandi attrazioni per grandi e piccini, ci saranno delle piccole casette in legno con cibo, ma anche di promozione del territorio. Sì, perché se da un lato si cercherà di ricreare al massimo l’atmosfera e la tradizione bavarese, dall’altra non si trascurerà la nostra identità, promuovendo anche prodotti locali e coinvolgendo il più possibile ristoratori e commercianti del territorio. Le serate saranno animate dalla musica di orchestre bavaresi, ma suoneranno anche gruppi locali. L’inaugurazione, che avverrà la sera del 28 settembre, sarà in grande stile, con fuochi d’artificio e una parata nella quale i cavalli traineranno le botti. La birra ufficiale dell’Oktoberfest, e non poteva essere altrimenti, sarà la “Paulaner”, il gruppo più importante per volumi di consumo delle birre della festa di Monaco di Baviera, ma l’intenzione è quella di coinvolgere anche i birrifici locali.

 

“Vogliamo coinvolgere tutta la città, senza dare fastidio o escludere nessuno – ha detto Pallavicini -, ci teniamo anche che sia una festa per le famiglie, come avviene effettivamente a Monaco. La nostra è una grande sfida”. L’area che va dal tunnel dell’Est-Ovest alla caserma sarà riservata ai posti auto: ne sono previsti tra gli 800 e i 1000, ma anche gli altri parcheggi della città verranno collegati all’Oktoberfest con un servizio di bus navetta che potrebbe essere molto particolare, con caratteristici trenini. “Noi a Cuneo abbiamo un problema – ha spiegato il sindaco Federico Borgna -, nell’epoca dell’immagine, la nostra è una città che ha più contenuto che immagine. In questo senso, sono molto importanti gli eventi come questo, che servono per far sapere che esistiamo, per far venire gente a Cuneo. Da questo punto di vista l’Oktoberfest può essere un acceleratore incredibile”. In una zona della città, ha sottolineato l’assessore Olivero, “che si sentiva un po’ trascurata, e che quindi merita di essere valorizzata con un’iniziativa di questa portata”. “Da tempo chiedevamo attenzione per questa parte della città – ha aggiunto Luca Chiapella, direttore di Confcommercio Cuneo, che insieme al Comune patrocinerà l’evento – siamo contenti di appoggiare questa bella iniziativa che può portare in città decine di migliaia di visitatori”. Gli organizzatori stimano che visiteranno l’Oktoberfest almeno 70 mila persone.

 

GDS