A Saluzzo grande successo per l’evento “+ Stelle – Sbarre”

0
410

Si è svolta alla Castiglia di Saluzzo la seconda ezione di “+ Stelle – Sbarre”, evento di charity che ha visto coinvolti ben dodici chef stellati ed alcuni detenuti del carcere “Morandi” di Saluzzo, che insieme hanno cucinato ed allestito una cena per 210 persone.

 

Una vera e propria cena di galà, servita al secondo piano dell’ex prigione saluzzese, ora sede di due musei sull’arte cavalleresca e sulla vita carceraria. Bellissimo il set con tavoli apparecchiati nelle celle e cibo di altissima qualità preparato ad arte dai dodici chef accorsi per l’evento.

 

Ecco i maestri delle cucina che hanno donato la propria arte per l’occasione:

 

Yoji Tokuyoshi, Ristorante “Tokuyoshi” (Milano, 1 stella)
Giancarlo Morelli, Ristorante “Pomiroeu” (Seregno, 1 stella)
Pino Cuttaia, Ristorante “La Madia” (Licata, 2 stelle)
Theo Penati e Matteo Boschiero Preto, Ristorante “Pierino Penati” (Viganò Brianza, 1 stella)
Christian e Manuel Costardi, Ristorante “Christian&Manuel” (Vercelli, 1 stella)
Ugo Alciati, “Guido Ristorante” (Serralunga d’Alba, 1 stella)
Massimo Camia, “Massimo Camia Ristorante” (La Morra, 1 stella)
Cristina Bowerman, Ristorante “Glass Hostaria” (Roma, 1 stella)
Alessandro Negrini e Fabio Pisani, Ristorante “Il luogo di Aimo e Nadia” (Milano, 2 stelle).

 

Ecco il menù che hanno potuto gustare i 210 partecipanti alla cena:

 

FINGER 

 

Pane, burro e acciughe – Ugo Alciati
Ricciola sferica con oliva nera – Theo Penati e Matteo Boschiero Preto
Croccante di parallelepipedo di riso zafferano con maionese di manzo alla soia – Giancarlo Morelli
Terrina di patè di faraona con gelatina di moscato – Massimo Camia
Chips di patata al cacio e pepe – Yoji Tokuyoshi
Parmigiana del giorno dopo – Pino Cuttaia
Mini tartare di manzo, capperi di Pantelleria, wasabi e tobiko – Cristina Bowerman
Raviolo liquido di caprino con primizie dell’orto e concentrato di verdure e funghi porcini – Alessandro Negrini

 

ANTIPASTI

 

Hamburger di pane, crema di fave e fonduta al salva cremasco – Giancarlo Morelli
Spatola a beccafico con caponata di verdura croccante – Pino Cuttaia
Hummus, gamberetti bianchi, pico de gallo e shiso – Cristina Bowerman

 

PRIMI

 

Costardi’s tomato rice – Christian e Manuel Costardi
Raviolino del plin con farina di castagne al verzin di Peppino Occelli – Massimo Camia

 

SECONDI

 

Triglia guotaku – Yoji Tokuyoshi
Cicerchie dei Monti Dauni in crema di marasciuolo selvatico, mosto cotto di fichi, lampascioni canditi ed olive Nolche con biscotto mostacciolo – Alessandro Negrini
Coda di manzo con giardino di NanoMondo – Theo Penati e Matteo Boschiero Preto

 

DESSERT

 

Ivoire, mela, finocchio  e sedano – Christian e Manuel Costardi
Pera amaretto e cioccolato – Ugo Alciati

 

Durante la cena anche un’asta benefica con sette lotti che comprendevano vini pregiati ed alcune tipologie di birre.

 

{gallery}Piu_Stelle_meno_Sbarre{/gallery}

 

A.R. – Redazione Ideawebtv.it