Volley A2/M: Mondovì senza pressione in casa dell’Emma Villas Siena

0
72

Penultimo turno della regular season per il 71° campionato serie A2 UnipolSai.

 

La BAM VBC Mondovì, reduce dalla sconfitta per 3-1 nella partita interna con Potenza Picena che ha matematicamente tagliato fuori gli uomini di Mauro Barisciani dalla lotta per la conquista dell’ultimo posto disponibile in chiave play-off, è attesa sabato sera 19 marzo, alle 20,30, nell’anticipo della 25ª giornata che si giocherà a Siena. Gli avversari della Emma Villas, protagonisti insieme con i monregalesi della passata stagione in serie B1, acquisita la scorsa settimana la certezza matematica di disputare gli spareggi promozione, lottano per ambire alla quinta piazza dalla quale sono distanti solo 2 punti, con un pensiero addirittura al quarto posto di Tuscania, a +6.

 

Al Palaestra di Siena si attende il pubblico delle grandi occasioni, nel cercare di spingere Majdak e compagni ad una vittoria davvero molto importante per i toscani. All’andata i senesi furono corsari in trasferta, strappando una vittoria netta per tre set a zero al PalaManera. Di certo Mondovì non starà a guardare, consapevole di non aver nulla da perdere: senza la pressione di dover fare risultato a tutti i costi, i biancoblu potranno giocare in scioltezza e cercar di mettere in difficoltà gli avversari per coronare una stagione già ricca di soddisfazioni. L’obiettivo dichiarato da coach Barisciani ad inizio stagione era quello di toccare quota 30 punti in classifica, traguardo praticamente raggiunto: andare a segno contro Siena e nell’ultimo turno interno con Brescia sarebbe la classica ciliegina sulla torta.

 

I senesi, dopo aver cambiato l’allenatore appena un mese dall’inizio del campionato, due settimane orsono hanno rescisso anche il contratto con il Direttore Generale Marco Pistolesi (ex Bre Banca Lannutti Cuneo). Una stagione travagliata quella dell’Emma Villas, dalla quale il presidente Giammarco Bisogno probabilmente si aspettava molto di più. Nonostante ciò, Siena resta una squadra completa in tutto: tra le migliori al servizio (1,28 ace a set), solida in ricezione (27,2% perfette), fa dell’attacco (47,8%) la propria arma migliore. Gli uomini di Massimo Caponeri sembrano più vulnerabili a muro, dove hanno messo a segno 220 colpi vincenti contro i 261 di Mondovì. In virtù di questi numeri Chiusi occupa la prima posizione nella classifica generale di rendimento della serie A2.

 

Individualmente, il più prolifico è lo schiacciatore serbo Mladen Majdak, con 323 punti all’attivo (su 64 set disputati), ben 293 dei quali in attacco. Miglior realizzatore al servizio l’olandese Snippe con 22 aces, mentre a muro è il centrale Roberto Braga, con i suoi 58 blocks, a prevalere sui compagni.

 

La BAM VBC Mondovì risponderà con la voglia di emergere di Francesco De Luca, che dopo aver oltrepassato domenica scorsa i 300 punti personali in stagione ed i 600 nella sua carriera di serie A, cercherà di dimostrare a coach Barisciani di essere l’uomo su cui poter puntare anche nella prossima stagione. Ma la partita di Siena segnerà un importante traguardo pure per Michele Parusso: quella che giocherà al Palaestra, sarà la 200ª personale di serie A in regular season del centrale monregalese. Non solo: con 6 punti all’attivo Parusso potrebbe raggiungere quota 200 in questa stagione. Altro giocatore a caccia di record personale sarà l’australiano Nathan Roberts: mettendo a terra 9 punti raggiungerà quota 100 nel campionato 2015/2016.

 

Coach Mauro Barisciani sulla partita di Siena: “Una gara difficile, contro una squadra che nel corso del campionato ha cambiato moltissimo. Per questo, abbiamo poche certezze. Inoltre, li affronteremo con qualche acciacco fisico che certamente non ci aiuterà. Per quanto concerne la pressione, sinceramente non ne abbiamo mai sentita: il raggiungimento dei play off era un coronamento, non un obiettivo. Ci abbiamo provato fino in fondo, ma non esserci riusciti non ha lasciato alcun segno. Dunque, a Siena giocheremo con la stessa determinazione e tranquillità che abbiamo avuto affrontando Potenza Picena, Ortona o Vibo”.

 

c.s.