Volley B1/M: Fossano in trasferta a Padova

0
108

In Serie B1 maschile il Mc Donald’s Crf Fossano sarà di scena a Padova, affrontando i padroni di casa del Valsugana Volley Padova (la seconda società della città patavina dopo quella che disputa la A1), formazione particolarmente solida e brava tra le mura amiche.

 

Infatti, i padroni di casa occupano attualmente l’8° posto in classifica con 28 punti in 18 gare, frutto di 9 vittorie e 9 sconfitte, ma ben 6 dei successi sono stati conquistati al PalaSpiller, un’arena da 900 posti, dedicata soprattutto alla pallavolo, che sabato 12 marzo ospiterà il match contro i fossanesi con inizio alle ore 18.
Il Valsugana Padova è reduce dalla sconfitta in trasferta per 1 set a 3 subita a Torino contro il Parella, nella quale i veneti, dopo 2 set sottotono, hanno venduto cara la pelle nei 2 parziali successivi, vincendo il 3° set ai vantaggi e poi andando ad un passo da vincere il 4° parziale, perso ai vantaggi sul 25-27, dopo aver avuto alcuni set-point.
Questo testimonia come il Valsugana sia una squadra di carattere e pronta a lottare per tutta la gara, come già aveva dimostrato nella partita d’andata a Fossano, terminata al tie-break, con la vittoria del Mc Donald’s Crf dopo una gran lotta e buone giocate da ambo le parti.

 

I bianconeri di Liano Petrelli dovranno, perciò, fare molta attenzione perchè i patavini sono forti, hanno voglia di riscatto e cercheranno tra le mura amiche di ritrovare quella continuità che è mancata loro finora sopratutto in trasferta, mentre in casa hanno offerto quasi sempre prestazioni migliori, anche se con qualche tonfo un po’ a sorpresa come la sconfitta interna subita dal Benassi Alba.
In particolare, il gioco del Valsugana punta sull’opposto Bellini, la <bocca da fuoco> del team, con una media di oltre 20 punti a gara, e sullo schiacciatore Zanon, che sta recuperando bene dopo 6 mesi di assenza (all’andata non c’era) ed anche lui viaggia su una media-punti poco inferiore a quella di Bellini. Altri punti di forza dei veneti sono i 2 giovani centrali, specie Ricchieri, ed il libero Lelli.

 

In casa fossanese, Flavio Risso è ancora indisponibile, non si è praticamente allenato e, tranne sorprese dell’ultimo minuto, sarà indisponibile. Abbastanza bene, invece, negli allenamenti della settimana tutti gli altri giocatori, con un Lorenzo Vittone particolarmente <in palla>, che dovrebbe partire titolare.
Inoltre, è proseguito l’affiatamento tra il nuovo palleggiatore Luca Giolitti e l’altro alzatore Davide Gallivanoni, con gli attaccanti, che già contro il Motta era salito di livello.
Unico neo per i Fossanesi il fatto di aver dovuto trasferire, con pochissimo preavviso, gli allenamenti dal Palasport alla Comunale a causa di una manifestazione prevista nel week-end: una difficoltà in più per i bianconeri, ma è pur vero che sono le difficoltà a temprare il carattere.

 

Ed è proprio su questo fondamentale che punta l’allenatore Liano Petrelli per portare a casa punti dall’ultima <trasferta> lunga di questa stagione <All’andata – sottolinea il coach fossanese – fu una bella battaglia e mi aspetto che a Padova sarà lo stesso. Il Valsugana è una squadra in ripresa ed in casa è particolarmente solida: noi dobbiamo credere nelle nostre qualità, tirare fuori il carattere e dare più continuità al nostro gioco, cercando nel contempo di limitare i loro attaccanti più pericolosi, in primis Bellini. Padova è favorita perchè ha la rosa al completo ed anche in panchina ha atleti in grado di dare un buon contributo, ma noi non vogliamo essere da meno e cela possiamo giocare sino in fondo>. Ed il bel successo bianconero della gara di andata dimostra che cogliere una sorpresa è possibile.