Sabato 5 marzo sciopero di tutti i lavoratori COOP in Piemonte | La protesta è stata indetta per i 56 soci lavoratori che saranno licenziati il 30 aprile

0
109

Riceviamo e pubblichiamo dalla Filt CGIL Piemonte e dalla Filt CISL Reti P.O. : «Caro cliente, la Coop sei tu? No, non sei tu! … Che lavori da quasi vent’ anni nei punti vendita Coop di tutto il Piemonte e che ora sarai licenziato!». E’ questa l’amara considerazione che – come FILT CGIL e FIT CISL PIEMONTE – facciamo in merito ai 56 soci lavoratori della Me&og che saranno licenziati il 30 aprile.

 

Il 26 gennaio scorso, infatti, la Coop Consorzio Nord ovest ha comunicato la cessazione dell’appalto in essere con la coop. Me&Log che si occupa della movimentazione e dell’allestimento delle merci nei punti vendita COOP. La Coop Consorzio Nord Ovest gestisce gli appalti di movimentazione merci per tutti i punti vendita COOP di Piemonte, Lombardia e Liguria.

In Piemonte, la Novacoop ha deciso di fare a meno di 56 lavoratori che dal 1 maggio saranno a casa, nonostante le tanto sbandierate dichiarazioni di salvaguardia dei livelli occupazionali e di garanzia dei diritti di chi lavora nelle filiere e di risultati economici positivi.

Nel corso del 2015 già 11 lavoratori hanno perso il lavoro a causa della riorganizzazione della Novacoop e ora tocca a tutti gli altri 56 soci lavoratori.

Per queste ragioni, sabato 5 marzo ci sarà una prima azione di SCIOPERO: a tutti i clienti e soci Coop che non troveranno la merce sugli scaffali, i dipendenti Coop fanno sapere che: «La Coop siamo anche noi!».

 

Venerdì 4/3/2016

Segreteria Filt Cgil Piemonte
Segreteria Fit Cisl Reti P.O.