Aeroporto di Caselle: fermata cittadina marocchina con 20.000 euro non dichiarati

0
392

I Finanzieri della Tenenza Aeroportuale di Caselle Torinese, unitamente a funzionari dell’Agenzia delle Dogane, hanno fermato, nei giorni scorsi, una cittadina di origini marocchine in uscita dal territorio nazionale e diretta a Tangeri (Marocco) via Madrid, nel tentativo di esportare valuta non dichiarata.

 

 

In particolare, i militari, nel corso dei controlli effettuati nella sala arrivi dell’aeroporto, hanno sequestrato 20.000 euro in banconote di piccolo taglio, occultati all’interno del bagaglio a mano della donna. Le Fiamme Gialle dello scalo torinese hanno proceduto, quindi, alla contestazione della violazione valutaria sanata con immediata oblazione mediante pagamento di una somma pari al 5% dell’importo eccedente il limite consentito di 10.000 euro.

 

La contestazione degli illeciti amministrativi valutari si colloca in un più ampio dispositivo di prevenzione e repressione delle violazioni in materia di movimentazione transfrontaliera di valuta e titoli di credito che, solo nell’ultimo quadrimestre, nello scalo torinese di Caselle, ha consentito di intercettare somme non dichiarate per circa 200.000 euro.

 

c.s.