Sette denunciati in due giorni a Savigliano e dintorni per reati di varia natura

0
106

Sono ben sette i denunciati ai Carabinieri di Savigliano negli ultimi due giorni. Il primo è un giovane saviglianese notato, da un militare della Compagnia di Savigliano e libero dal servizio, aggirarsi in città a bordo di un furgone con fare sospetto.

Il militare ha pedinato il mezzo fino a quanto non è sopraggiunta una gazzella del Nucleo Radiomobile. Il giovane alla guida del furgone è apparso da subito in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di sostanze stupefacenti.
Per il 19enne, che si è rifiutato di sottoporsi al previsto test, è scattata la denuncia in stato di libertà e il ritiro della patente.

 

Sempre un equipaggio del Nucleo Radiomobile ha fermato, a Genola, un 25enne rumeno residente nella provincia di Arezzo che si aggirava per le via del paese a bordo di una vecchia Fiat Punto senza che avesse mai conseguito la patente di guida.Per l’uomo è scattata la denuncia per guida senza patente e il sequestro amministrativo del veicolo.

 

I militari della Stazione di Scarnafigi hanno proceduto a denunciare due giovani donne di origine magrebina per lesioni, minacce e ingiurie. Al termine delle indagini condotte dai militari, anche a seguito della presentazione delle denunce presentate da entrambe le donne, è emerso che le due, per apparenti motivi di gelosia, nel mese di dicembre si sarebbero affrontate, nei pressi di un plesso scolastico e alla presenza di numerosi testimoni e anche di alcuni bambini, prima ingiuriandosi e minacciandosi e poi colpendosi vicendevolmente con schiaffi e pugni. Pertanto dopo la presentazione delle querele, una delle due ha anche riportato lesioni giudicate guaribili in 7 giorni, e sentiti i testimoni entrambe sono state segnalate alla competente all’Autorità Giudiziaria.

 

I militari della Stazione di Cervere, in due distinte operazioni, hanno denunciato prima un 25enne di origini rumene e residente a Fossano che si aggirava a bordo del proprio autoveicolo in compagnia di altri due connazionali con fare sospetto. I tre sono stati identificati e perquisiti e all’interno del veicolo e stato rinvenuto, ben nascosto, un coltello con una lama di 25 cm. Il proprietario e conducente del mezzo, quindi, è stato denunciato per possesso di oggetti ad offendere.

 

Un operaio 46enne del posto è stato fermato, sempre dai militari della Stazione di Cervere, mentre si trovava alla guida del proprio autoveicolo in stato di abbrezza alcolica. L’uomo risultato positivo con un tasso pari a 2,99 g/l di alcol cinque volte superiore al limite massimo consentito è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza alcolica. Il mezzo in suo possesso è stato sequestrato ai fini della confisca. L’uomo dovrà rispondere anche per guida senza patente atteso che guidava con un documento di guida scaduto dal 1997.

 

I militari del comando Stazione di Savigliano hanno denunciato, per danneggiamento, un uomo che nel corso di un diverbio con la moglie, dalla quale è diviso da tempo, ha colpito con dei calci il veicolo della donna danneggiando una portiera.

 

c.s.