Violenze e stalking nel periodo natalizio: denunciati sei uomini in provincia di Cuneo

0
158

Anche durante queste festività natalizie i carabinieri del Comando Provinciale di Cuneo sono stati impegnati in interventi ed indagini volte a contrastare il fenomeno della violenza sulle donne che, come emerso in questi casi, spesso si sviluppa proprio tra le mura domestiche.

In tutto sono sei gli uomini (ex mariti, conviventi o figli) denunciati all’Autorità Giudiziaria per vari reati di cui sono state vittima altrettante donne e, in un caso, anche un minore.

 

A SAVIGLIANO nei guai è finito con l’accusa di atti persecutori (stalking) un commerciante 56enne originario dell’albese. I carabinieri, a seguito della denuncia presentata in caserma dalla sua ex moglie, una casalinga 50enne anche lei di Alba, hanno accertato che l’uomo non si rassegnava alla separazione reagendo con minacce, ripetuti pedinamenti ed intimidazioni contro l’ex coniuge la quale, ormai esasperata, ha trovato il coraggio di denunciarlo. L’indagato rischia che gli venga applicata una misura cautelare.

 

A MONDOVI’ i carabinieri hanno denunciato un impiegato 50enne monregalese per maltrattamenti in famiglia, minaccia ed oltraggio a Pubblico Ufficiale. Nel corso di un intervento presso la propria abitazione i militari, chiamati dai vicini di casa per una accesa lite familiare, sono stati insultati ed oltraggiati dall’uomo che, poco prima ed anche in passato numerose volte, per futili motivi aveva usato violenza nei confronti della sua convivente, una 55enne operaia del luogo.

 

Sempre a MONDOVI’ i militari hanno eseguito un provvedimento di DIVIETO DI AVVICINAMENTO ALLA PERSONA OFFESA PER MESI SEI ad un operaio 36enne del luogo. Nei confronti dell’uomo, denunciato dai carabinieri per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate, è stata applicata dalla Procura della Repubblica di Cuneo la misura cautelare a cui dovrà attenersi senza avvicinarsi alla madre, una pensionata monregalese 75enne, pena l’immediato arresto.

 

Ancora a MONDOVI’ i carabinieri hanno notificato un provvedimento cautelare ad un disoccupato 45enne cuneese che dovrà lasciare la casa famigliare e non potrà più avvicinarsi alla moglie 30enne monregalese ed al figlio minore perché denunciato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. La misura è stata adottata dal Magistrato per impedirgli di nuocere ancora alle vittime e, nel caso violasse l’obbligo, sarebbe arrestato.

 

Ad ALBA i carabinieri hanno denunciato un cuoco 27enne sudamericano abitante nell’Alta Langa per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali a carico della moglie, una 20enne sua connazionale. Dalle indagini svolte sono emerse violenze domestiche ripetute nei confronti della moglie, qualche volta finita in ospedale, da parte del denunciato perché, secondo lui, aveva una relazione extraconiugale con un giovane albese.

 

A BORGO SAN DALMAZZO i militari dell’Arma locale hanno denunciato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali un 60enne agricoltore del luogo che è stato accertato usava violenza, senza alcuna ragione, contro la moglie 40enne di Cuneo.

 

c.s.