Due arresti, due denunce ed una patente ritirata: weekend intenso per il carabinieri di Savigliano

0
121

I militari della Compagnia di Savigliano sono stati impegnanti, nel corso del fine settimana, in una serie di servizi mirati alla prevenzione dei reati in genere e ai controlli sulla rete stradale per contrastare il fenomeno delle cosiddette “stragi del sabato sera”.

 

Nel corso di questi servizi sono state fermate e controllate numerose autovetture e i loro occupanti.

La Stazione di Racconigi sabato mattina ha rintracciato un 42enne del posto condannato a scontare due mesi di reclusione in carcere per violazione degli obblighi di assistenza famigliare.

 

La Stazione di Savigliano ha rintracciato una 45enne da tempo residente in città che, dopo essere stata condannata per una serie di furti commesi nell’albese doveva tornare in carcere per espiare una pena di 3 anni e 11 mesi di reclusione. La donna al termine delle formalità di rito è stata tradotta presso il carcere di Torino.

 

Il personale del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Savigliano ha denunciato una 27enne cittadina rumena, residente a Monasterolo di Savigliano, sorpresa a rubare generi alimentari all’interno del supermercato Leclerc di Savigliano. Per la donna è scattata una denuncia per furto aggravato e tutta la merce, del valore di circa 62 Euro, è stata restituita al gestore dell’esercizio commerciale.

 

Sempre una “Gazzella” del Nucleo Radiomobile, intorno alle 5 di sabato mattina, in via Mellonera, ha proceduto al controllo di un 24enne marocchino, da tempo residente a Savigliano, che è stato sorpreso alla guida della propria autovettura con un tasso alcolemico tre volte superiore al limite consentito. Per il giovane è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria e il ritiro della patente.

 

A Savigliano, nel corso di mirati servizi, due studenti sedicenni sono stati fermati nei pressi di un plesso scolastico, poco dopo il termine delle lezioni, e sono trovati in possesso di quattro grammi di sostanze stupefacenti del tipo hashish e marjiuana. I due sono stati segnalati al Prefetto di Cuneo e terminati tutti gli accertamenti sono stati riconsegnati ai genitori.

 

A Monasterolo di Savigliano i militari della Stazione di Scarnafigi hanno proceduto al controllo di un autoveicolo parcheggiato sulla pubblica via e sprovvisto di copertura assicurativa.
I militari nell’ispezionare il mezzo hanno constatato che al suo interno era stata abbandonata una giacca con il logo di un’agenzia privata di recapito postale.
Una volta rintracciato il proprietario del mezzo i militari hanno scoperto che all’interno del bagagliaio erano nascoste numerose cassette delle Poste Italiane piene di lettere e riviste che non erano mai state consegnate ai destinatari.

 

L’uomo, un 48enne del luogo, che non ha giustificato il suo comportamento, è stato denunciato per sottrazione di corrispondenze e appropriazione indebita. Le lettere e le riviste sequestrate verranno restituite alla società interessata.