Volley A2/M: una Mondovì incerottata fa visita al Civita Castellana

0
124

Il VBC Mondovì partirà domattina alle 9 alla volta di Monterotondo (RM), dove nel tardo pomeriggio Longo e compagni prenderanno confidenza con il taraflex del palazzetto teatro delle gare interne della Globo Scarabeo Civita Castellana.

Un impianto distante circa 60 chilometri dal paese viterbese dove ha sede la società e risiedono i giocatori, che durante gli allenamenti si alternano tra il piccolo palasport locale e quello più ampio di Monterotondo.

 

Una squadra in emergenza quella che Mauro Barisciani porta nel Lazio: ai problemi fisici che da giorni attanagliano il libero Sebastiano Thei, durante la settimana una fastidiosa influenza ha messo ko per un paio di giorni il palleggiatore Emiliano Cortellazzi, mentre nell’allenamento di mercoledì sera Matteo Bertoli è stato protagonista di un infortunio: “Purtroppo la settimana è stato un bagno di sangue – dice Barisciani – Mercoledì e giovedì Thei è stato a riposo per permettergli di recuperare dai problemi alla caviglia. Sempre mercoledì, Cortellazzi ha dovuto abbandonare l’allenamento per problemi intestinali e, dopo un quarto d’ora, Bertoli è stato fermato da una botta alla clavicola. Come non bastasse, subito dopo Perla si è stirato al quadricipte femorale”. Risultato: il centrale monregalese fermo per almeno 20 giorni, mentre sia Cortellazzi, sia Bertoli, pur a disposizione del coach non saranno ovviamente in condizioni ottimali. Una Mondovì tutto cuore, quindi, quella che si presenterà al cospetto di un Civita Castellana galvanizzato dalla vittoria di Vibo.

 

Mauro Barisciani non cerca alibi. L’allenatore dice apertamente di non essere contento di come i suoi approccino le partite: “Ho un po’ alzato la voce durante il briefing di martedì. Mi prendo ogni responsabilità circa l’aspetto tecnico, ma per quanto riguarda quello psicologico é tutto nella testa dei giocatori. Vanno bene le attenuanti emotive dell’esordio, ma l’ignoranza in attacco che ho visto contro Sora è stata la stessa di quando abbiamo giocato con Cantù, Reggio Emilia o il Parella nelle amichevoli pre-campionato. E non va bene. Ognuno deve assumersi le proprie responsabilità ”. Barisciani chiude con una battuta ilare: “Domenica, nei primi 10 punti chi si prende due muri o tira fuori due palle subirà una punizione corporale!”.

 

Il coach monregalese guarda con rispetto agli avversari: “Sono d’accordo con il mio collega Spanakis, Mondovì e Civita sono due squadre per certi versi molto simili. Il valore singolo di alcuni giocatori lo conosco piuttosto bene, in quanto gruppo qualche problema di amalgama lo hanno avendo cambiato sei pedine su sette. Civita non ha disputato un bel pre-campionato, onore a loro però per essere stati bravi ad approfittare della giornata poco positiva di Vibo all’esordio”. Risultato aperto per Barisciani quello di Monterotondo, con Mondovì che saprà giocarsela fino alla fine: “Assolutamente sì. Sulla carta non è una partita da 3-0, ma anche qualora dovesse finire così, non è certo scritto prima il nome di chi s’imporrà”.

 

Ricordiamo che la partita si disputerà domenica 1° novembre alle ore 12 e potrà essere seguita in diretta streaming sul sito Lega Volley Channel attraverso il portate Sportube (www.sportube.tv). Una sintesi dell’incontro sarà trasmessa martedì sera, in coda alla trasmissione “Volley sotto la Torre”, in onda su TeleGranda alle ore 21. Ospite in studio, Matteo Bertoli.