Calcio Femminile – La Musiello Saluzzo cede al Torino per 2-3 ma tuona: “47 falli ed un giallo solo?”

0
46

Ancora una sconfitta per la Musiello Saluzzo di patron Piera Delgrosso che cede anche al Torino chiudendo l’esperienza in Coppa Italia senza gioie. Turn over massiccio per mister Panigari che oltre all’infortunata Del Gaudio decide di lasciare a riposo Bianco, Mellano, Graziotto e Tosetto. Ghiotta occasione, dunque, per le altre giocatrici in rosa che non la sfruttano a dovere.

 

La partenza delle saluzzesi è da brividi ed il Torino passa dopo appena 2’ in vantaggio con Crisantino che approfitta di una clamorosa disattenzione della retroguardia di casa per beffare Triolo. Neanche il tempo di esultare per le granata e la Musiello Saluzzo perviene al pareggio con Soragni brava a fuggire sul filo del fuorigioco battendo Mognol in uscita. La gara è vibrante e ricca di occasioni: Ambrosi centra la traversa su punizione mentre dalla parte opposta del campo Paoletti e Lavarone, a distanza di pochi minuti, sprecano due clamorose occasioni trovandosi a tu per tu con l’estremo difensore ospite. Le padrone di casa spingono sull’acceleratore e trovano il vantaggio al 37’ con Drammis brava a fiondarsi come un falco sul secondo palo depositando in rete il cross proveniente dalla destra di Soragni. Il Torino non ci sta ed al 42’ trova nuovamente il pareggio sempre con Crisantino che si beve l’intera difesa biancoverde battendo l’incolpevole Triolo. In pieno recupero il direttore di gara concede un penalty alle ospiti per un fallo forse avvenuto fuori dall’area di rigore: dal dischetto si presenta Levis che si lascia ipnotizzare dalla brava Triolo.

 

Nella ripresa la contesa si fa molto spigolosa e ricca di falli. A farne le spese sono le saluzzesi che accusa i colpi senza battere ciglio, forse consapevoli del basso valore intrinseco della gara. Al 9’ Lavarone deve lasciare il campo da gioco dopo un fallo da tergo di Aghem sull’out di destra tra le proteste dei tifosi assiepati sugli spalti. Dopo pochi secondi è Civalleri a crollare a terra dopo un contatto con Crisantino, intervenuta a braccia sospettosamente larghe. La Musiello Saluzzo arretra il baricentro e subisce il nuovo vantaggio ospite in virtù del centro di Martina Ambrosi, autrice di un bolide dal limite che non lascia scampo all’estremo difensore saluzzese. Il finale di partita, sempre costellato di falli al limite, è di marca marchionale: Drammis sigla in pareggio in posizione di fuorigioco e l’arbitro annulla mentre Marsili , ben imbeccata da Soragni, spara alto da pochi passi graziando Mognol.

 

Purtroppo una gara che non valeva assolutamente nulla per il passaggio del turno è diventata una guerra con 37 falli commessi dalle granata ed un solo giallo sventolato dall’arbitro – commenta il Direttore Sportivo Andrea Rubiolo – In certi casi vanno tutelate le ragazze perché purtroppo si sono visti falli da dietro neanche sanzionati ed una nostra giocatrice ha terminato anzitempo la gara con le gambe martoriate. Lasciando i calci e tornando al calcio: dispiace per la sconfitta e per i tanti errori commessi sia in fase offensiva che difensiva. Tra sette giorni avremo subito la rivincita e mi aspetto una prova d’orgoglio da parte delle ragazze”.

 

MUSIELLO SALUZZO – TORINO 2-3

 

MUSIELLO SALUZZO: Triolo, Straffi, Basta (31’st Tosetto), Anselmo, Civalleri, Lavarone (14’st Graziotto), Soragni, Marsili, Paoletti (39’st Tagliaferro), Giacosa, Drammis. A disp: Malosti, Mellano, Bianco. All: Panigari
TORINO: Mognol Nicco, Beccaria (23’st Lupo), Ambrosi, Aghem, Vallotto, Di Piero, Barberis, Crisantino (38’st Malara), Levis (1’st Ponzio), Rinero. All: Francini
MARCATORI: 2’pt Crisantino (T), 3’pt Soragni (MS), 37’pt Drammis (MS), 42’pt Crisantino (T), 24’st Ambrosi (T)
NOTE: Ammonita Barberis. Al 46’pt Triolo para rigore a Levis

 

 

Redazione Sportiva Ideawebtv.it