Magliano Alfieri: il 3 ottobre si inaugura la mostra “Meditè – Patrimoni dell’Umanità sulle sponde del Mediterraneo”

0
391

Sabato 3 ottobre 2015, alle ore 10,30, nella Sala delle Aquile del Castello di Magliano Alfieri, si inaugura la mostra “Meditè – Patrimoni dell’Umanità sulle sponde del Mediterraneo”. La mostra gode del patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco.

 

Curata dal Club UNESCO di Alba, in collaborazione con il CSV – Società Solidale –, e ospitata dal Comune di Magliano Alfieri, essa propone, tramite immagini, opere pittoriche, reperti e audiovisivi, la conoscenza del consistente patrimonio culturale, religioso ed artistico sviluppatosi nei secoli, nei paesi costieri dell’area mediterranea ed invita a una riflessione sul pericolo enorme che tale patrimonio sta correndo causa gli orribili eventi bellici e terroristici che insanguinano, proprio oggi, taluni di questi Paesi.

 

L’artista Ezio Gribaudo espone in questa occasione una serie di opere eseguite durante i suoi soggiorni proprio negli stessi paesi: dall’Egitto alla Libia, da Petra ad Aleppo, memorie d’artista e affascinanti diari di viaggio.
La mostra è anche un’occasione di confronto tra culture che, se apparentemente possono sembrare antitetiche, sono in realtà complementari: così, come il Bosforo rappresentato in alcune opere è l’anello di congiunzione tra Oriente ed Occidente, l’arte è un canale privilegiato di comunicazione, un ponte tra le civiltà.

 

L’Associazione Culturale “Uomini e Terre” di Savigliano ha realizzato e curato i materiali audiovisivi, miranti ad avvicinare e coinvolgere in particolare il pubblico giovanile e studentesco cui tradizionalmente il Club UNESCO di Alba rivolge la sua attenzione informativa ed educativa.

Si vuole, inoltre, ricordare che nelle sale del piano superiore del Castello è possibile visitare sia lo straordinario Museo “Antonio Adriano” – Centro Documentazione della Cultura del Gesso” sia lo spettacolare Teatro del Paesaggio che rappresenta una singolare attrattiva, in particolare, per i giovani e gli studenti.