Arresti per reati di varia natura fra Alba, Bra e Saluzzo

0
77

Nella giornata di ieri i carabinieri del Comando Provinciale di Cuneo hanno svolto un servizio teso al rintraccio e cattura di alcuni pregiudicati destinatari di provvedimenti restrittivi emessi a loro carico da parte dell’Autorità Giudiziaria per varie tipologie di reati.

 

 

Nel dettaglio:

 

ALBA i carabinieri della locale Compagnia hanno fatto scattare le manette ai polsi di un 30enne pregiudicato originario di Brindisi, in cura da alcuni mesi presso una comunità di recupero per tossicodipendenti fuori città, perché destinatario di un ordine di carcerazione emesso a suo carico dal Tribunale di Asti per furto aggravato. Il pregiudicato pugliese è stato poi trasferito in carcere dai militari dell’Arma.

 

BRA i carabinieri hanno rintracciato ed arrestato un pregiudicato 40enne milanese, in città da pochi giorni, perché su di lui pendeva un ordine di carcerazione disposto dal Tribunale di Milano per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, reati da lui commessi alcuni anni prima ai danni dei propri familiari. Ora si trova nel carcere di Asti dove è stato tradotto dai militari braidesi.

 

SALUZZO i carabinieri del luogo hanno notificato la misura cautelare del “DIVIETO DI AVVICINAMENTO AI LUOGHI FREQUENTATI DALLA VITTIMA E CONGIUNTI” nei confronti di un 20enne di nazionalità marocchina che nei giorni scorsi era stato denunciato dagli stessi militari alla Procura della repubblica di Cuneo per il reato di atti persecutori (stalking). Ora, con la notifica del provvedimento restrittivo, se dovesse avvicinarsi alla parte offesa del reato od ai luoghi da questa frequentati o dai suoi familiari, per lui scatterebbe immediatamente l’arresto da parte dei carabinieri.