Rapina in una farmacia di Torino: preso un pregiudicato evaso dai domiciliari

0
537

Disfarsi degli abiti e dell’arma utilizzati per compiere una rapina ai danni della farmacia dell’Ausiliatrice non è bastato ad un pregiudicato cinquantenne, ad evitare l’arresto. Erano da poco passate le quattro del pomeriggio quando una pattuglia di Baschi Verdi della Guardia di Finanza di Torino, veniva allertata dal titolare dell’esercizio vittima dell’atto criminale.

 

Il professionista riferiva che un uomo incappucciato, armato di coltello, dopo aver fatto irruzione e minacciato i presenti, si stava dando alla fuga nelle vie limitrofe. Immediatamente le Fiamme Gialle torinesi si sono poste all’inseguimento dell’uomo che, dopo aver occultato passamontagna, giubbino e coltello nei cassonetti di via Biella, si stava dileguando nel dedalo di vie del quartiere. Raggiunto dopo pochissimi minuti dai militari, veniva subito riconosciuto dal farmacista, la cui prontezza nel segnalare l’avvenuta rapina, anche in ragione delle altre tre subite nell’anno in corso, risultava decisiva. I Baschi Verdi procedevano, pertanto, a trarre in arresto il soggetto, originario della provincia di Potenza, a sequestrare l’arma utilizzata, un coltello dalla lama di 15 centimetri e a recuperare la refurtiva ammontante a circa seicento euro.

 

Successivamente, i militari hanno provveduto ad acquisire le immagini delle telecamere di sorveglianza della farmacia, che hanno ripreso l’intera attività delittuosa posta in essere. Una volta condotto in caserma per gli accertamenti di rito, i militari rilevavano che il rapinatore, già noto all’autorità giudiziaria per numerosi delitti contro il patrimonio, era evaso da alcuni giorni dagli arresti domiciliari. Lo stesso veniva deferito alla Procura della Repubblica di Torino in stato di arresto, anche per il reato di evasione.

 

c.s.