Ciclismo: Stefano Caporali e Anselmo Orus si impongono al GP di Savigliano

0
477

E’ stato un successo di partecipanti ben oltre le più rosee aspettative degli organizzatori il Gran Premio Città di Savigliano, andato in scena domenica 6 settembre. La gara, organizzata dal Centro Coordinamento Ciclismo Libertas Cuneo, era valida come dodicesima prova del campionato provinciale Strada Libertas; il percorso prevedeva un anello di 17 chilometri da ripetere 5 volte: Savigliano, Monasterolo, Cavallermaggiore e ritorno a Savigliano.

La concomitanza con altre gare importanti in Piemonte aveva fatto credere agli organizzatori che il numero di partecipanti sarebbe stato buono, ma non certo qualcosa come 172 corridori, quelli che in realtà si sono presentati alla partenza di Savigliano: “Ci aspettavamo un’ottantina di partecipanti, un numero che viste le altre gare in regione ci avrebbe potuto anche soddisfare – spiega Vittorio Bongiovanni, presidente del CCCLC – . Immaginate la nostra felicità nel raggiungere un risultato che è più del doppio. Siamo davvero contentissimi”. Due le partenze, in base all’età. Nella prima fascia, quella dei più giovani, dopo le schermaglie iniziali e tre giri con il gruppo compatto, una trentina di corridori ha allungato, e dopo numerosi tentativi di fuga andati a vuoto, è arrivato compatto a giocarsi la vittoria in volata; l’ha spuntata Stefano Caporali (M3, Racconigi Cicli Groppo), che ha battuto Orazio Lenza (M2, Ciadit Cicli Sumin), Bruno Dellerba (M3, Ciclismo), Alberto Enrieu (M3, Progettocycling.com) e Cesare Venezia (M1, Arredamenti Berutti). Poi via via tutti gli altri.

 

Nessuna fuga andata in porto invece nella seconda partenza, nonostante non siamo mancati i tentativi. Alla fine tutti compatti in gruppo verso il traguardo, con un volatone che ha premiato Anselmo Ours (M4, Speed Wheel); al 2° posto Luigi Mantino (M5, Asd Bici & Big), 3° Roberto Dardi (M4, Breviario), quindi Massimo Ferraris (M4, Bicistore Cycling), Roberto Ostorero (M4, Team Santysiak) e tutti gli altri, in pochissimi secondi.
Per quel che riguarda le diverse categorie, successi di Cesare Venezia (M1), Orazio Lenza (M2), Bruno Dellerba (M3), Anselmo Ours (M4), Luigi Mantino (M5), Silvano Albiero (M6, Mikebau). Tra le donne, la più brava è stata Eugenia Caruso (Zero Team).

 

In chiusura, ancora le parole del presidente del CCCLC Vittorio Bongiovanni: “Ci tengo a ringraziare in particolar modo un amico che ogni volta che veniamo a Savigliano ci dà una grossa mano per l’organizzazione di questa gara: Claudio Ferrero”.

 

Foto © FotoService