Presentato il progetto per un museo itinerante del tartufo | Marello: “Una ‘strada del tartufo bianco’ che parte dal Roero, da Montà, e arriva a Roddi passando per Alba”

0
394

Lunedì 13 luglio i Sindaci di Alba, Montà e Roddi insieme all’Assessore al Turismo e alla Cultura del Comune di Alba, al Presidente dell’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba e al Direttore dell’Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero, hanno illustrato all’Assessore regionale al Turismo e alla Cultura Antonella Parigi il progetto territoriale relativo al Museo del Tartufo.

 

La presentazione è iniziata con un sopralluogo nelle possibili location atte ad accogliere l’esposizione itinerante. Poi, il gruppo si è spostato a Montà d’Alba nel sottosuolo di piazza Vittorio Veneto dove si trovano una sala conferenze e diversi locali vuoti utili ad accogliere un museo multimediale sul tartufo. Il progetto realizzato dal Politecnico di Torino è già pronto. Sono pronti logo e marchio per la comunicazione virtuale e fisica ma anche  la pianificazione interna delle diverse sale ed il prospetto  di allestimento su pannelli.

 

Durante l’incontro con l’Assessore Antonella Parigi – spiega il Sindaco di Alba Maurizio Marello –  abbiamo presentato un progetto di territorio mettendo insieme i diversi prospetti singoli relativi al mondo del tartufo. L’obiettivo è metterli insieme e creare una “strada del tartufo bianco” che parte dal Roero, da Montà, e arriva a Roddi passando per Alba. Abbiamo voluto presentare il tutto per avere il supporto regionale ma anche per ottimizzare su impegno e risorse“.