Aggiornamento Caso Ceste: perquisita la casa di due coniugi costigliolesi vicini al Buoninconti | Dietro la decisione dell’abbandono di uno dei legali del marito della Ceste ci sarebbero loro

0
320

I Carabinieri del Comando Provinciale di Asti, nell’ambito delle attività di indagine sulla morte di Elena Ceste, per la quale è stato arrestato, il 29 gennaio 2015, il marito Michele Buoninconti – ritenuto responsabile di omicidio premeditato e occultamento di cadavere – hanno eseguito stamattina, su disposizione dell’autorità giudiziaria inquirente, una perquisizione nell’abitazione di due coniugi Costigliolesi, la cui vicinanza allo stesso Buoninconti è ampiamente nota, (C.A. e C.E.C.).

 

Sui due coniugi infatti, si stanno svolgendo indagini in merito al reato di minaccia grave in concorso, consumato ai danni di un legale di fiducia, incaricato da Michele Buoninconti di seguirlo in un procedimento penale. Ad inizio aprile, infatti, uno dei due legali del marito della Ceste, l’avvocato astigiano Alberto Masoero, aveva rimesso il mandato senza dare spiegazioni in merito.

 

Adesso è emerso, che uno dei due coniugi sopra citati, avrebbe inviato all’avvocato un fax, a firma di un non meglio indicato “gruppo contro l’accanimento mediatico sull’arrestato”, contenente specifiche minacce con il presunto obiettivo di dissuaderlo dal proseguire nell’assistenza legale dello stesso.

 

Nel corso della perquisizione i militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Asti, unitamente a personale incaricato dall’Autorità giudiziaria inquirente, hanno rinvenuto documenti ed acquisito copie forensi di materiale informatico ritenuto utile al prosieguo delle investigazioni in argomento.

 

Leggi anche:

Uno dei legali di Buoninconti lascia la sua difesa | La notizia diffusa da fonte Ansa senza ulteriori spiegazioni del legale del marito della Ceste

Caso Ceste: per il Gip elementi “numerosi e pregnanti” sulla colpevolezza del marito | Il giudice ritiene che l’omicidio sia “ragionevolmente avvenuto per asfissia”

Svolta sul caso di Elena Ceste: I carabinieri arrestano Michele Buoninconti | L’accusa è omicidio volontario premeditato e occultamento di cadavere