Basket C1/M: l’Abet Bra torna alla vittoria contro Loano

0
177

Mercoledì 7 gennaio 2015 – Ore 16.50 – Abet che torna alla vittoria, seppur con più fatica del previsto, contro la giovane Loano, chiudendo così il girone di andata con 5 vittorie e 8 sconfitte.

 

 

LA PARTITA – assente Giuggia, per un fastidio muscolare, l’Abet scende in campo con Vitali, Gatto, Cagliero, Tarditi, e Draghici, mentre il coach Prati deve fare a meno di Cacace, Nicola e De Pippo, 3 dei migliori realizzatori della squadra.
Inizio tutto Abet che metta la giusta mentalità fin da subito, facendo girare bene la palla e difendendo forte senza nulla concedere ai liguri. dopo 5′ il riusulato dice 6-17 Bra, che non intende mollare, trovando beneficio dalla difesa press organizzata a tutto campo, portando a canestro più volte Draghici e soci. Prima frazione che si chiude così sul 10-23.

 

Al rientro dal mini intervallo, i braidesi cadono nella trappola del nervosismo, Rampone prende un tecnico per aver un battibecco acceso con Guaccio e a coach Abbio pe rproteste con gli arbitri. Loano ne apporfitta così per cercare di recuperare qualche punto, 14-25. Per fortuna gli animi si calmano e i bianco blu ricominciano a giocare con entusiasmo, grinta e energia. Un buon gioco fatto di esecuzione e conseguenti ottimi tiri permettono che il divario si allarghi maggiormente, dando così possibilitù di giocare a tutti i componenti dell’Abet, compreso Bottero.
All’intervallo lungo il tabellone recita, 20-42 Bra.

 

Al rientro dagli spogliatoi, la squadra di coach Abbio e dell’assistente Sanino, si inceppa un po’. L’attacco diventa “stagnante”, fattio di troppi palleggi e poca circolazione, cosa che aveva contraddistinto l’Abet nei primi 20 minuti. Il gioco in solitaria inizia a danneggiare l’Abet, che da un più che rassicurante +25, si vede recuperare al termine della terza sirena sul +17, 43-60.

 

Margine ancora ampio, ma come ben si sa nel basket nulla e garantito. Loano riparte forte con un 5-0 di parziale, 47-60; Tarditi prova a fermare l’emorragia con un un lay-up al ferro, ma ci son voluti ben 4 minuti. Altri du ecanestri per l’Abet che allunga sul 50-66, ma Loano non molla e riprende sul -10, 56-66 quando mancano 2′. L’uscita per un duro colpo al naso di Cognini, vera spina nel fianco per Bra, insieme a Gay, permette all’Abet di mantenere le distanze, nonostante non vada più a segno, se non al termine della partita con Draghici che dalla lunetta sigla il 56-70 finale.

 

“Abbiamo giocato un buonissimo primo tempo – commenta lo staff tecnico – per poi cadere vittima dei nostri soliti momenti di scarsa lucidità, che per fortuna, contro una squadra giovane come quella di stasera non abbiamo pagato pegno. La prossima sarà La Spezia e momenti del genere non dovranno capitare altrimenti la partita non sarà più nostra.”

 

LOANO – ABET BRA 56-70
10-23, 10-19, 23-18, 13-10

 

Abet: Gramaglia 3, Vitali 5, Baruzzo 6, Draghici 20, Cortese 6, Tarditi 17, Gatto 2, Cagliero 6, Bottero 0, Rampone 5. All. Abbio Ass. Sanino
Prossimo appuntamento domenica 11 gennaio in casa contro la Spezia alle ore 18.